Into Darkness – Star Trek, secondo film della serie di reboot di Star Trek  iniziato nel 2009, ha suscitato una sorta di divisione tra i fan nell’opera di Gene Roddenberry.

In molti hanno accostato il film di J.J. Abrams ad una sorta di rivisitazione di Star Trek II – L’Ira di Khan, essendo presenti all’interno della pellicola numerose citazioni al film del 1982.

Ebbene in questi giorni Nicholas Meyer, regista proprio di L’Ira di Khan, parlando nel canale Youtube Midnight’s Edge (via ComicBook), ha espresso la sua delusione nei riguardi del film di Abrams. Ecco cosa ha dichiarato:

Nel mio tipo di visione artistica del mondo se vuoi fare un omaggio devi aggiungere anche qualcosa. Devi mettere uno strato nuovo, e loro non lo hanno fatto. Semplicemente mettendo delle stesse battute nella bocca di personaggi diversi non ha contribuito a fare nulla, e se hai qualcuno che muore in una scena e poi viene resuscitato subito dopo non si crea nessun tipo di dramma. Diventa solamente un trucco, una trovata, questo è quello che ho visto alla fine.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione