Poche ore fa abbiamo appreso che gli Oscar 2019 per la prima volta in trent’anni non avranno un conduttore.

Quest’anno, dopo l’allontanamento di Kevin Hart, l’intenzione dell’Academy è quella di coinvolgere varie personalità del mondo dello spettacolo e farle intervenire durante la cerimonia con introduzioni, commenti e monologhi, preparando il tutto entro circa sei settimane.

Il primo nome, annunciato in esclusiva dall’Hollywood Reporter, è quello di un gruppo di supereroi particolarmente celebre: gli Avengers. Stando al giornale, i produttori della cerimonia sarebbero in questi giorni impegnati per accaparrarsi il maggior numero possibile di Vendicatori da chiamare sul palco.

Qualcosa di simile era già accaduto nel 2013, con una rimpatriata a cui parteciparono Robert Downey Jr. (Iron Man), Chris Evans (Captain America), Mark Ruffalo (Bruce Banner/The Hulk), Jeremy Renner (Occhio di Falco) e Samuel L. Jackson (Nick Fury).

Questa volta l’Academy sembra pronta ad accogliere un maggior numero di Vendicatori. Stando ad alcune fonti, a molte delle star è stato espressamente chiesto di rifiutare di presentare premi ai recenti Golden Globe per rendere l’apparizione agli Oscar ancora più prestigiosa.

Nell’articolo si legge che se i produttori dovessero riuscire nell’intento, la cosa gioverebbe a molti: all’Academy (che adorerebbe proporre uno spettacolo ricco di star), all’emittente televisiva ABC (che potrebbe assistere a un incremento degli ascolti se la cosa dovesse essere promossa in tempo) e alla Disney (che non possiede solo la Marvel, ma anche la ABC) e che si troverebbe a promuovere indirettamente Avengers: Endgame che sarà al cinema ad aprile. È chiaro che, tra l’altro, nulla vieta che i Marvel Studios decidano di cogliere la palla al balzo per il debutto del nuovo trailer….

Vi ricordiamo che il 22 gennaio verranno annunciate le nomination agli Oscar e il 24 febbraio si terrà la cerimonia di premiazione.

Tutte le notizie sugli Oscar sono disponibili nella nostra scheda.