Si è svolta questa sera a Londra la 72esima edizione dei BAFTA awards, i premi assegnati dalla British Adacemy of Film and Television Arts considerati gli “Oscar” dell’industria cinematografica inglese (che come sempre includono anche produzioni americane).

Pur riconoscendo i meriti dell’industria cinematografica inglese, i BAFTA spesso premiano anche diversi favoriti agli Oscar. Tuttavia negli ultimi due anni hanno consegnato il premio come miglior film a La La Land e Tre Manifesti a Ebbing, Missouri: grandi favoriti all’Oscar, ma perdenti rispettivamente contro Moonlight e La Forma dell’Acqua.

Quest’anno Roma ha ottenuto il premio come miglior film e miglior regista per un totale di quattro statuette (andate tutte ad Alfonso Cuarón come produttore, regista e direttore della fotografia), mentre La Favorita ha ottenuto il maggior numero di riconoscimenti: sette (su 12 nomination), tra cui Olivia Colman come migliore attrice, Rachel Weisz come miglior attrice non protagonista, oltre a miglior film inglese e miglior sceneggiatura. Rami Malek ha vinto il BAFTA come miglior attore per Bohemian Rhapsody, mentre Mahershala Ali ha ottenuto quello come miglior attore non protagonista per Green Book. Spike Lee ha vinto il primo BAFTA della sua carriera per la sceneggiatura di BlacKkKlansman, mentre Spider-Man: Un Nuovo Universo ha vinto il premio per il miglior film d’animazione.

Ecco tutti i premi:

FILM

“Roma,” Alfonso Cuarón, Gabriela Rodríguez

REGISTA

Alfonso Cuaron, “Roma”

ATTORE

Rami Malek, “Bohemian Rhapsody”

ATTRICE

Olivia Colman, “The Favourite”

ATTORE NON PROTAGONISTA

Mahershala Ali, “Green Book”

ATTRICE NON PROTAGONISTA

Rachel Weisz, “The Favourite”

SCENEGGIATURA ORIGINALE

“The Favourite,” Deborah Davis, Tony McNamara

SCENEGGIATURA ADATTATA

“BlacKkKlansman,” Spike Lee, David Rabinowitz, Charlie Wachtel, Kevin Willmott

COLONNA SONORA

“A Star is Born,” Bradley Cooper, Lady Gaga, Lukas Nelson

FILM NON IN LINGUA INGLESE

“Roma,” Alfonso Cuarón, Gabriela Rodríguez

DOCUMENTARIO

“Free Solo,” Elizabeth Chai Vasarhelyi, Jimmy Chin, Shannon Dill, Evan Hayes

FILM D’ANIMAZIONE

“Spider-Man: Into the Spider-Verse,”Bob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman, Phil Lord

FILM BRITANNICO

“The Favourite,” Yorgos Lanthimos, Ceci Dempsey, Ed Guiney, Lee Magiday, Deborah Davis, Tony McNamara

FOTOGRAFIA

“Roma,” Alfonso Cuarón

MONTAGGIO

“Vice,” Hank Corwin

SCENOGRAFIE

“The Favourite,” Fiona Crombie, Alice Felton

COSTUMI

“The Favourite,” Sandy Powell

TRUCCO E PARRUCCO

“The Favourite,” Nadia Stacey

SUONO

“Bohemian Rhapsody,” John Casali, Tim Cavagin, Nina Hartstone, Paul Massey, John Warhurst

EFFETTI VISIVI

“Black Panther,” Geoffrey Baumann, Jesse James Chisholm, Craig Hammack, Dan Sudick

DEBUTTO DI UN REGISTA, SCENEGGIATORE O PRODUTTORE INGLESE

“Beast,” Michael Pearce (Writer/Director), Lauren Dark (Producer)

CORTO ANIMATO INGLESE

“Roughhouse,” Jonathan Hodgson, Richard Van Den Boom

CORTO INGLESE

“73 Cows,” Alex Lockwood

EE RISING STAR AWARD (VOTATO DAL PUBBLICO) 

Letitia Wright

CONTRIBUTO INGLESE AL CINEMA

Elizabeth Karlsen E Stephen Woolley, Number 9 Films

BAFTA FELLOWSHIP

Thelma Schoonmaker

 

Consigliati dalla redazione