Avatar: Jon Landau e Oprah immortalati sul set dei sequel

Il produttore Jon Landau ha diffuso qualche ora fa due divertenti immagini dagli uffici di produzione dei sequel di Avatar che si trovano a Los Angeles, presso i teatri di posa dell’MBS Media Campus di Manhattan Beach, con i quali la Lightstorm Entertainment di James Cameron ha in essere un accordo di leasing sin dal 2011.

Nelle foto vediamo nientemeno che Oprah Winfrey in visita agli studios, immortalata insieme ad alcuni oggetti di scena (l’arco e gli stivali di Jake, e il celebre AMP) e Landau.

Il produttore ha affermato che “è stato bello ricevere la visita di Oprah prima che partissimo per la Nuova Zelanda”: la foto è stata infatti scattata poco prima dell’inizio delle riprese dall’altra parte dell’Oceano, quindi a settembre 2017.

 

Via Jon Landau: "It was great having the one and only Oprah visit our set before we left for New Zealand."Be sure to follow Jon for more behind-the-scenes snippets like this!

Pubblicato da Avatar su Martedì 14 maggio 2019

 

Avatar 2 uscirà il 17 dicembre 2021.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Ricordiamo che nel cast torneranno Sam Worthington, Zoe Saldana, Joel David Moore, Giovanni Ribisi, Stephen Lang e Sigourney Weaver. A loro si aggiungono Kate Winslet, Cliff Curtis e Oona Chaplin, CCH Pounder, Britain Dalton, Duane Evans Jr., Filip Geljo, Jamie Flatters, Bailey Bass, Trinity Bliss, e Jack Champion.

Scritti da Cameron insieme a Rick Jaffa, Amanda Silver, Josh Friedman e Shane Salerno, i sequel sono prodotti da Cameron e Jon Landau con la loro Lightstorm Entertainment e dalla 20th Century Fox.

Le riprese dei primi due sequel di Avatar sono partite il 25 settembre 2017 negli studi di Manhattan Beach in California, per poi spostarsi in Nuova Zelanda, agli Stone Street Studios di Wellington.

Il bugdget complessivo per i quattro progetti dovrebbe superare il miliardo di dollari, con una media di 250 milioni di dollari circa a film.

Consigliati dalla redazione

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.