Il venticinquesimo film dedicato alla spia più famosa d’Inghilterra, James Bond, non pare nato sotto la proverbiale “buona stella”.

Dopo i cambi alla regia e le infinite voci sugli attriti in merito al casting che avrebbero portato al divorzio fra Danny Boyle, la produzione è lo stesso Daniel Craig e le recenti indiscrezioni sullo script ritoccato continuamente a riprese in corso, arriva ora la notizia di un infortunio per Daniel Craig che sarebbe caduto mentre eseguiva uno sprint per una scena che stava girando in Giamaica.

Una fonte avrebbe spifferato al The Sun, tabloid che tende a essere affidabile per indiscrezioni come questa, che nel lavorare a una delle sue scene finali in Giamaica l’attore sarebbe scivolato e caduto “in maniera abbastanza imbarazzante” mentre stava correndo provando poi un forte dolore alla caviglia.

Come conseguenza, le riprese sono state sospese anche se non si conoscono i dettagli in merito alla durata di questa pausa. Si sa solo che il trasloco a Pinewood, previsto per questo fine settimana, è stato cancellato.

Per Craig, che tende a effettuare tutti i suoi stunt, non si tratta del primo infortunio sul set di un Bond movie dopo i due denti rotti per Casino Royale, le varie ferite – tra cui una punta di un dito affettata – subite durante la lavorazione di Quantum of Solace alle quali si aggiunge uno stiramento muscolare e l’infortunio al ginocchio durante una scena di lotta in Spectre.

Questa la sinossi ufficiale:

Bond non è più in servizio e si gode una vita tranquilla in Giamaica. Ma la sua pace dura poco: il suo vecchio amico Felix Leiter della CIA si fa vivo e chiede aiuto. La missione per salvare uno scienziato rapito si rivela molto più rischiosa del previsto, e Bond si ritrova sulle tracce di un misterioso villain in possesso di un’arma altamente distruttiva.

Scritto da Neal Purvis e Robert Wade, Scott Z. Burns e Phoebe Waller-Bridge, oltre che da Cary Fukunaga che è anche regista, il film vede nel cast Daniel Craig, Lea Seydoux, Naomie Harris, Ben Whishaw, Rory Kinnear e Ralph Fiennes. Tra i nuovi ingressi Lashana Lynch, David Dencik, Ana De Armas, Billy Magnussen, Dali Benssalah e Rami Malek.

Tra i luoghi scelti per le riprese la Giamaica, la Norvegia, l’Italia e Londra.

A distribuire la pellicola la MGM con Annapurna negli USA e la Universal nel resto del mondo a partire dall’8 aprile 2020.

Consigliati dalla redazione