Dalla cover story che Vanity Fair ha dedicato a Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, il film di J.J. Abrams in arrivo a fine anno, arrivano alcune interessanti dichiarazioni del filmmaker sul ruolo di Carrie Fisher nella pellicola.

L’iconica attrice è scomparsa il 27 dicembre del 2016, ma sarà comunque presente nel nuovo Guerre Stellari grazie all’impiego del suo footage non impiegato per Il Risveglio della Forza.

È già difficile anche solo parlarne senza passare per una specie di fessacchiotto spiritualista cosmico, ma è stato davvero come trovare, all’improvviso, la risposta impossibile alla domanda impossibile.

Su Vanity Fair viene spiegato come il regista abbia cominciato a concepire delle scene che potessero partire proprio da ciò che di Carrie Fisher era “avanzato” da The Force Awakens “adattando i dialoghi di Leia al nuovo contesto e ricreando anche l’illuminazione in maniera tale che fosse omogenea a quella con cui avevamo illuminato le sue scene. Passo dopo passo, ha trovato il suo posto nel nuovo film”.

Nel pezzo dedicato a Star Wars: L’Ascesa di Skywalker, viene anche rivelato come J.J.Abrams avesse inizialmente deciso di non inserire il girato in cui Carrie Fisher compariva insieme a sua figlia Billie Lourd, perché preoccupato che potesse risultare troppo “doloroso” per la diretta interessata. Ma è stata la stessa Lourd a manifestare il desiderio di voler comparire sullo schermo di fianco a sua madre:

E così ci sono momenti in cui parlano, altri in cui hanno un contatto fisico. Ci sono attimi in questa pellicola che sarebbero avvenuti proprio in questa maniera in cui Carrie è lì e mi pare davvero che ci sia questo elemento strano, spirituale, da classica Carrie e in una qualche maniera tutto ha funzionato. E non avrei mai pensato che sarebbe successo.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Star Wars: L’Ascesa di Skywalker sarà al cinema il 18 dicembre 2019.

Nel cast torneranno Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3PO), Billy Dee Williams, Carrie Fisher (grazie a materiale d’archivio) e ovviamente i nuovi protagonisti Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo, Billie Lourd (figlia di Carrie Fisher), Lupita Nyong’o.

Nuovi membri del cast saranno Naomi Ackie, Keri Russell e Richard E. Grant.

Scritto da Abrams con Chris Terrio, il film uscirà a dicembre 2019. Alla produzione Kathleen Kennedy, Abrams e Michelle Rejwan, mentre alla produzione esecutiva vi saranno Callum Greene e Jason McGatlin. Nella troupe John Williams (colonna sonora), Dan Mindel (fotografia), Rick Carter e Kevin Jenkins (scenografi), Michael Kaplan (costumista), Neal Scanlan (creature e droidi), Maryann Brandon e Stefan Grube (montaggio), Roger Guyett (VFX), Tommy Gormley (primo assistente regista) e Victoria Mahoney (regista di seconda unità).

Consigliati dalla redazione