In occasione di una recente intervista con il NY Times, il regista Todd Philips ha parlato del suo Joker e della necessità di realizzare un cinecomic diverso dagli altri (come i Marvel) sia per differenziare un po’ il panorama che per proporre alla Warner Bros. qualcosa di nuovo. Lo studio prima dello sviluppo del film Leone d’Oro a Venezia veniva da un tipo di successo intermittente: prima Suicide Squad, poi Wonder Woman, poi Justice League.

Philips ha così raccontato di aver visto una soluzione a tutti i problemi: “La Marvel non si batte, è un colosso gigantesco” ha spiegato riferendosi all’intricato Universo Cinematografico della Casa delle Idee. “Facciamo qualcosa che non possono fare“.

Il regista ha così proposto allo studio una serie di film indipendenti più modesti con l’intento di analizzare i personaggi DC senza entrare in collisione con i film precedenti. “Una rivisitazione, proprio come si reinterpreta Macbeth ogni volta“.

Shakespeare è spuntato anche in un’intervista con Variety, quando Philips ha approfittato per confermare che il Joker di Joaquin Phoenix non incontrerà il Batman di Robert Pattinson. Il regista non crede tuttavia che la fine del pagliaccio sia già giunta:

È buffo, ma allo stato attuale delle cose, i fumetti sono come Shakespeare. Così come possono essere realizzare più versioni dell’Amleto, così succederà per il Joker in futuro. Ne sono certo.

Joker sarà distribuito in tutto il mondo dalla Warner Bros. Pictures e uscirà nelle sale italiane il 3 ottobre 2019.

Il film ruoterà intorno all’iconico cattivo e sarà una storia originale, mai apparsa sul grande schermo. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck (Phoenix), un uomo ignorato dalla società, non sarà soltanto uno studio crudo del personaggio ma una storia più ampia che si prefigge di lasciare un insegnamento, un monito.

Gli altri interpreti del film sono Zazie Beetz (“Deadpool 2”), Bill Camp (“Red Sparrow”, “Molly’s Game”), Frances Conroy (le serie TV “American Horror Story”, “Castle Rock” di Hulu), Brett Cullen (“42 – La vera storia di una leggenda americana”, “Narcos” di Netflix), Glenn Fleshler (le serie TV “Billions”, “Barry”), Douglas Hodge (“Red Sparrow”, “Penny Dreadful” in TV), Marc Maron (le serie TV “Maron”, “GLOW”), Josh Pais (l’imminente “Motherless Brooklyn”, “Insospettabili sospetti”), e Shea Whigham (l’imminente “First Man – Il primo uomo”, “Kong: Skull Island”).

Phillips (la trilogia “Una notte da leoni”) dirige il film da una sceneggiatura scritta insieme a Scott Silver (“The Fighter”), basata sui personaggi della DC. Il film è prodotto da Phillips e Bradley Cooper con la loro Joint Effort, ed Emma Tillinger Koskoff. I produttori esecutivi sono Richard Baratta, Joseph Garner e Bruce Berman.

Dietro le quinte, Phillips è affiancato dal direttore della fotografia Lawrence Sher (l’imminente “Godzilla II: King of the Monsters”, “Una notte da leoni” la trilogia), lo scenografo Mark Friedberg (“Selma – La strada per la libertà”, “The Amazing Spider-Man 2 – Il potere di Electro”), il montatore Jeff Groth (“Trafficanti”, “Una notte da leoni 3”) e il costumista premio Oscar Mark Bridges (“Il filo nascosto”, “The Artist”).

Warner Bros. Pictures presenta in associazione con Village Roadshow Pictures e BRON Creative, una produzione Joint Effort, “Joker”.