Scott Gimple, sceneggiatore e produttore del film di The Walking Dead ancora senza titolo, ha parlato del progetto al momento in fase di sviluppo svelando qualche dettaglio in più.

Gimple lavora attualmente come supervisore dei contenuti del franchise e in passato è stato showrunner dalla quarta all’ottava stagione. L’obiettivo per il film di The Waking Dead è realizzare qualcosa che faccia gola anche al pubblico che non conosce la serie:

La direttiva principale è stata di non entrare nel territorio di Star Trek…deve valere il prezzo del biglietto. Ecco perché bisogna dare al pubblico intrattenimento completo che sfrutti tutto quello schermo gigante, ma anche colpirli al cuore in modo che escano dal cinema con un sorriso stampato in faccia, magari con il cuore che sussulta un po’.

Ha poi aggiunto sull’equilibrio necessario:

Dobbiamo rendere omaggio ai fan della serie, assolutamente, ma questo non vuol dire escludere gli altri. Perciò se sarà la prima cosa di The Walking Dead che avranno visto, se lo godranno comunque. Diranno: “Wow, che film di zombie pazzesco. C’è altra roba di Walking Dead? Mi sembra di averlo già sentito”. Insomma, questa è l’idea.

Ha poi paragonato l’operazione a Logan – The Wolverine:

Penso spesso a Logan. Se sei cresciuto leggendo X-Men e guardando i cartoni, quando vedi Logan assapori qualcosa di aggiuntivo. Ma se non hai mai visto o letto nulla di X-Men in vita tua e incappi in Logan, quel film funziona comunque in modo autonomo. C’è bisogno che anche il nostro film lo sai. E sarei estremamente grato se riuscissimo a creare qualcosa anche per i più giovani che non hanno mai visto un episodio di The Walking Dead. Ma sì, questo film sarà per tutti.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte