L’Hollywood Reporter ha pubblicato una delle sue abituali roundtable dedicate ai e alle filmmaker potenziali protagonisti/e alla prossima Notte degli Oscar che vede, al centro della discussione, Martin Scorsese, Noah Baumbach, Todd Phillips, Fernando Meirelles e Lulu Wang.

Un’occasione per tornare a parlare della ben nota questione “Martin Scorsese – Marvel” con una domanda posta in maniera decisamente diretta dal magazine.

Ti è mai stato chiesto di dirigere un film Marvel?

Scorsese: No. Non me lo hanno mai chiesto. Sai, mi ricordo di quando Disneyland è stato costruito. Sono così antico, sai? Ero già a Los Angeles negli anni settanta e una delle aspirazioni principali degli studios era diventare importanti come Disneyland nella cultura popolare americana. E il primo studio ad aver fatto qualcosa del genere è stata la Universal col suo tour. E poi sono arrivati i blockbuster e, d’altronde, perché no? Le persone vanno a vedere i film e si divertono. Quel tipo di esperienza in cui l’atmosfera da parco a tema c’è sempre stata. E non è un male. Tutti abbiamo amato andare ai parchi a tema. Ma adesso, in un parco a tema, hai anche il film.

Baumbach: la ride di Kundun è straordinaria!

Scorsese: Già, quasi ai livelli di quella di Al di là della vita!

Wang: non penso che i tuoi commenti fossero negativi. Stavi facendo una distinzione fra cinema e altre cose, le robe di grande intrattenimento, che sono generalmente fatte su commissione. Che è il motivo per cui non voglio farle ora come ora.

Scorsese: non farlo!

Qualche giorno fa, Martin Scorsese ha chiacchierato a lungo con il Guardian di quello che secondo lui è lo stato di salute dell’industria, di come pellicole come The Aviator o The Departed sarebbero difficilmente realizzabili nel contesto attuale e molto altro. Trovate maggiori dettagli in questo articolo.

Vi ricordiamo che Martin Scorsese è su Netflix con The Irishman.

The Irishman, la sinossi ufficiale del film di Martin Scorsese:

Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci sono i protagonisti di THE IRISHMAN di Martin Scorsese, un’epica saga sulla criminalità organizzata nell’America del dopoguerra, raccontata attraverso gli occhi del veterano della Seconda Guerra Mondiale, Frank Sheeran – imbroglione e sicario – che ha lavorato al fianco di alcune delle figure più importanti del 20° secolo. Il film racconta, nel corso dei decenni, uno dei più grandi misteri irrisolti della storia americana, la scomparsa del leggendario sindacalista Jimmy Hoffa, e ci accompagna in uno straordinario viaggio attraverso i segreti del crimine organizzato: i suoi meccanismi interni, le rivalità e le connessioni con la politica tradizionale.

Nel cast Al Pacino, Robert De Niro e Joe Pesci, ma anche Ray Romano, Jack Huston, Bobby Cannavale, Stephen Graham, Harvey Keitel e Kathrine Narducci.

Cosa ne pensate del trailer finale sottotitolato in italiano di The Irishman? Ditecelo nei commenti!

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!