Warner Max: è questo il nome della nuova etichetta WarnerMedia svelata dalla Warner e dalla HBO, una realtà che si occuperà esclusivamente della produzione di lungometraggi originali per HBO Max, la piattaforma streaming del colosso dei media.

L’impresa, che sarà supervisionata da Kevin Reilly, Chief Content Officer di HBO Max, e da Toby Emmerich, Presidente di Warner Bros. Pictures Group, contribuirà ad apportare sulla piattaforma una media di 8 – 10 lungometraggi all’anno, produzioni di alta qualità e di medio budget. Reilly ed Emmerich condivideranno le responsabilità del via libera ai vari progetti insieme a Carolyn Blackwood, COO di Warner Bros. Pictures Group, e Sarah Aubrey, Capo dei Contenuti Originali di HBO Max.

Max Jessie Henderson, vice presidente degli Original Feature Films di HBO, vedrà ampliare il suo ruolo, operando sia da capo operativo e quotidiano dell’etichetta che come principale punto di comunicazione fra la piattaforma e Warner Bros. Pictures Group.

I primi film arriveranno nel corso dell’anno su HBO Max, con Warner Bros responsabile della distribuzione dei medesimi in quei territori in cui la piattaforma non sarà ancora disponibile.

Il 2020 si configura sempre di più come l’anno del definitivo inizio della guerra dello streaming, un settore che vede ancora Netflix come compagnia dominante. Nel corso dell’anno, saranno ben 17 i miliardi di dollari che il colosso di Los Gatos spenderà per la realizzazione dei suoi Originals. Il tutto mentre Disney+ continua a viaggiare con un numero di abbonati superiore alle aspettative ed è pronta a espandersi, a partire dal 24 marzo, in importanti mercati come Italia e Regno Unito. Per quel che riguarda gli altri player del settore ricordiamo che Amazon Prime Video può vantare una base di oltre 150 milioni di iscritti al servizio Prime, che Peacock di NBCUniversal sarà disponibile dal prossimo 15 aprile per gli abbonati ai servizi Xfinity X1 e Flex, dal 15 luglio per tutti gli altri e che, infine, Apple TV+ sta ancora arrancando, anche per l’ovvia carenza di un catalogo paragonabile a quello delle altre realtà citate.

Cosa ne pensate della nascita di Warner Max, la nuova etichetta Warner / HBO tutta dedicata alla produzione di film destinati allo streaming? Dite la vostra nello spazio dei commenti!