Se già normalmente gli studios hollywoodiani tendono a mantenere elevata la segretezza che circonda i blockbuster più attesi, quando si parla delle pellicole di Christopher Nolan il tutto non ha nulla da indiviare a franchise come Star Wars e l’UCM e la sua prossima fatica, Tenet, non fa eccezione.

Grazie al trailer che abbiamo visto tempo fa, abbiamo appreso che in Tenet la possibilità di manipolare il tempo avrà una parte molto importante nell’economia narrativa della storia. E le informazioni di dominio pubblico si fermano, sostanzialmente, qua.

Questo elemento viene ribadito anche nella descrizione di The Secrets of Tenet: Inside Christopher Nolan’s Quantum Cold War, il libro dedicato alla lavorazione del lungometraggio.

Già il titolo del tomo, ordinabile su Amazon, si “lascia sfuggire” l’espressione guerra fredda quantistica.

Poi possiamo leggere:

Dal regista Christopher Nolan arriva un sensazionale thriller di spionaggio così unico che il pubblico si scervellerà per anni e anni. I Segreti di Tenet accompagna il lettore in esclusivo viaggio all’interno del capolavoro di Nolan in cui il tempo viene piegato, offrendo delle preziose opportunità per osservare tutti i segreti della sua creazione. Con commenti approfonditi dello stesso Nolan e altri collaboratori chiave, come la produttrice Emma Thomas e lo scenografo Nathan Crowley, I Segreti di Tenet è una masterclass essenziale che mette a nudo il processo creativo e artistico del regista. Arricchito da immagini dal dietro le quinte e concept art, si tratta di un’autentica esplorazione di un film che resterà a lungo nell’immaginario del pubblico, sia nel futuro che, forse, anche nel passato.

Come vi abbiamo spiegato qualche giorno fa, la Warner Bros dovrebbe decidere a breve se rimandare o meno la distribuzione della pellicola, considerato che l’emergenza Coronavirus negli Stati ha ancora dei contorni decisamente preoccupanti.

Nel cast di Tenet, scritto e diretta da Nolan e della quale non sappiamo nulla a livello di trama se non che avrà fare con il “tempo”, oltre a Washington e Pattinson vi saranno Elizabeth Debicki, Aaron Taylor-Johnson, Michael Caine, Kenneth Branaghm, Clémence Poésy, Himesh Patel e Dimple Kapadia.

Alla fotografia troviamo Hoyte van Hoytema, mentre Ludwig Göransson si occupa delle musiche.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Vi invitiamo a prendere visione di quanto indicato sul sito del Ministero della Salute in merito al nuovo Coronavirus.

In questa pagina trovate tutte le nostre notizie collegate alle ripercussioni che tutto ciò sta avendo sull’industria del cinema.