Ritorno al futuro è già presente da diversi anni nel National Film Registry degli Stati Uniti d’America, ma purtroppo non i suoi due sequel.

Per sopperire a questa mancanza lo sceneggiatore e produttore del franchise ha dato il via a una campagna invitando i fan a segnalare alla Biblioteca del Congresso la necessità di inserire in archivio anche Ritorno al futuro – Parte II Ritorno al futuro – Parte III.

Il registro è nato per preservare e custodire materiale filmico di valore “storico, culturale ed estetico” (tra cortometraggi, film muti, lungometraggi e documentari). I film candidati devono avere più di 10 anni e essere americani. Dopo aver ricevuto un numero imprecisato di candidature dal pubblico il curatore della cineteca e i membri della National Film Preservation Board sono chiamati infine a selezionare solo 25 titoli da inserire nella lista ogni anno.

Nel 2019, ricordiamo, sono stati inseriti i seguenti film:

  1. Amadeus (1984)
  2. Becky Sharp (1935)
  3. Before Stonewall (1984)
  4. Body and Soul (1925)
  5. Boys Don’t Cry (1999)
  6. Clerks – Commessi (1994)
  7. La ragazza di Nashville (1980)
  8. Emigrants Landing at Ellis Island (1903)
  9. Employees Entrance (1933)
  10. Fog of War: La guerra secondo Robert McNamara (2003)
  11. Angoscia (1944)
  12. George Washington Carver at Tuskegee Institute (1937)
  13. Girlfriends (1978)
  14. I Am Somebody (1970)
  15. L’ultimo valzer (1978)
  16. My Name Is Oona (1969)
  17. È ricca, la sposo e l’ammazzo (1971)
  18. Zanna gialla (1957)
  19. La città del vizio (1955)
  20. Platoon (1986)
  21. Purple Rain (1984)
  22. Le donne vere hanno le curve (2002)
  23. Lola Darling (1986)
  24. La bella addormentata nel bosco (1959)
  25. Zoot Suit (1981)