Fra le tante scene degne di nota di Inception, la pellicola di Christopher Nolan che, quest’anno, festeggia ben 10 anni, possiamo annoverare di sicuro quella in cui Joseph Gordon-Levitt, all’interno di un contesto chiaramente onirico, si ritrova a lottare in un corridoio “rotante” in cui i personaggi vengono scaraventati in ogni dove.

Rinfreschiamoci un secondo la memoria:

 

 

Questo passaggio di Inception, come spiegato dagli stessi Christopher Nolan e Joseph Gordon-Levitt, è stato realizzato, come da prassi con il regista inglese, impiegando un set complicatissimo costruito per l’occasione.

Ecco un video col Making Of:

 

 

Durante la promozione stampa di 7500, l’attore ha ricordato proprio questa indimenticabile scena:

È stato un onore. Ho portato avanti la grande tradizione dei danzatori sul soffitto in stile Fred Astaire. Amo questo film. Ricordo con piacere la lavorazione di quella sequenza. È stata un’esperienza grandiosa. Chris e tutta la troupe si sono incredibilmente divertiti. Credo che tutti, mentre stavamo lavorando alla scena, abbiano pensato “Porca miseria, questa cosa è incredibile. Anche se, ovviamente, abbiamo dovuto lavorare duramente. Per cui non ho molto da aggiungere se non che sono davvero grato.

Restando in tema, a inizio gennaio durante il WTF Podcast with Marc Maron, si era parlato di Inception proprio con Leonardo DiCaprio che ha ammesso di provare ancora una certa perplessità circa quello che ci viene mostrato e in merito alla risposta da dare alla domanda “Si tratta di un sogno o della realtà?”.

Non ho davvero idea. In situazioni come quelle tendi a focalizzarti sul personaggio che interpreti. Anche perché quando hai a che fare con Chris Nolan, la sua mente e il come mette insieme i vari tasselli, tutti noi ci ritroviamo costantemente a collegare i pezzi di un puzzle. E per quel che riguarda il finale, immagino che la risposta dipenda tutta dall’occhio di chi guarda.

Cos ne pensate di quanto detto da Joseph Gordon-Levitt su Inception? Ditecelo nei commenti!