Le dichiarazioni di Anne Hathaway diffuse ieri in un’intervista su Variety circa il fatto che Christopher Nolan avrebbe vietato l’utilizzo delle sedie sul set dei suoi film hanno scatenato reazioni piuttosto accese da parte di giornalisti e critici, tanto da necessitare un chiarimento da parte della sua portavoce Kelly Bush Novak:

Per la cronaca, l’unica cosa bandita dai set di Christopher Nolan sono i cellulari (non sempre con successo) e il fumo (con grande successo). Le sedie a cui si riferiva Anne Hathaway erano le poltroncine da regista davanti ai monitor, posizionate per motivi gerarchici, non per necessità fisica. Chris ha sempre scelto di non utilizzarle, ma non ha mai bandito le sedie dal set. Il cast e la troupe possono sedersi quando e dove vogliono, e lo fanno frequentemente.

Nel corso della giornata diversi membri della troupe di film di Nolan si erano espressi sulla questione, spiegando di non aver mai sentito di un bando delle sedie dal set. Giornalisti come Jeff Jensen e Gregory Ellwood hanno raccontato di averne viste parecchie sul set del Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno e di Interstellar, mentre in molti hanno sottolineato come le dichiarazioni della Hathaway sembrassero assurde alla luce delle regole sindacali più elementari (“È possibile che Michael Caine o Morgan Freeman non potessero sedersi? Mi sembra assai strano”):

Aaron Stewart-Ahn, una comparsa nel Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, ha ribadito di aver avuto la possibilità di sedersi durante le lunghe sessioni di riprese in esterni a cui ha partecipato:

Sono stato una comparsa in Il Cavaliere Oscuro – Il Ritorno, uno dei 500 poliziotti di Gotham City nella scena della rivolta di Wall Street. Avevamo a disposizione moltissime sedie e moltissimi tavoli nell’area di riposo, che si trovava in un edificio abbandonato che un anarchico cercò di far saltare in aria nel 1920, qualche isolato più in là rispetto a Occupy Wall St.

Insomma, la faccenda sembra chiarita: l’unica sedia che Christopher Nolan non vuole avere sul set è la sua, e il motivo sembra peraltro dimostrare quanto ci tenga al rapporto con il suo team.

Vi ricordiamo che il prossimo film di Nolan, Tenet, uscirà in Italia il 26 agosto.