A 5 anni dall’uscita di Operazione U.N.C.L.E., non c’è traccia all’orizzonte di un sequel per il film di Guy Ritchie con Armie Hammer e Henry Cavill.

Il film è arrivato negli USA il 14 agosto 2015, in Italia il 2 settembre, e ha avuto risultati al botteghino molto deludenti: con un budget di 75 milioni di dollari, la pellicola ha incassato complessivamente 109,8 milioni in tutto il mondo.

Nonostante questo, uno dei protagonisti del film, Armie Hammer, sembra ancora deciso a realizzare un seguito, come raccontato a CinemaBlend:

Fidati, se qualcuno mi dicesse: “Ehi, facciamo un sequel?” io direi: “Cavolo sì, andiamo!”.

La gente mi chiede sempre: “Farete un sequel?” e la risposta è: “Lo spero! Lo adorerei tanto”. A un certo punto io e Lionel Wigram, che era il produttore e autore della sceneggiatura del primo film, parlammo un po’ della cosa e mi raccontò un’idea avuta per il sequel. Io gli risposi: “Ma sembra fantastico! Qualunque idea tu abbia, facciamolo!”.

Non so, ragazzi. Continuando a insistere, magari un giorno lo faremo. A me piacerebbe tanto.

Nel cast di Operazione U.N.C.L.E. troviamo Henry Cavill, Armie Hammer, Alicia Vikander, Elizabeth Debicki, Jared Harris, Elizabeth Debicki, Hugh Grant e Luca Calvani.

La sinossi ufficiale:

Il crimine si combatte con fascino e intelletto. Guy Ritchie ci racconta con il suo stile irresistibile una spy story ispirata alla serie TV cult degli anni ’60. Negli anni in cui la Guerra Fredda raggiunge il suo apice, l’agente della CIA Napoleon Solo e quello del KGB Illya Kuryakin sono constretti a mettere da parte le ostilità di vecchia data e allearsi per eliminare una misteriosa organizzazione criminale internazionale. Il loro unico aggancio è la figlia di uno scienziato tedesco scomparso, la sola chiave per infiltrarsi nell’organizzazione e prevenire una catastrofe mondiale.

Vi piacerebbe un sequel del film di Guy Ritchie? Ditecelo nei commenti!