Dopo aver segnalato che Johnny Depp potrebbe comunque ricevere il suo compenso per Animali Fantastici 3, l’Hollywood Reporter e Variety hanno pubblicato una serie di dettagli sui retroscena che hanno condotto all’allontanamento di Johnny Depp dalla saga fantasy a pochi giorni dall’arrivo dell’attore sul set.

Facciamo prima un passo indietro. La sentenza del giudice Nicol sulla causa per diffamazione di Johnny Depp contro il Sun e l’azienda di Rupert Mordoch, la News Group Newspapers, alla luce delle accuse di Amber Heard risalenti ad alcuni anni fa, è stata emessa lunedì 2 novembre.

A Depp la notizia era stata comunicata almeno qualche giorno prima, perciò si suppone che abbia informato la Warner Bros. tempestivamente. Il 5 novembre alla troupe londinese sul set di Animali Fantastici è poi arrivata la notizia che Johnny Depp era stato rimosso dal cast, mentre il giorno successivo è stata resa pubblica dallo stesso attore.

Il Reporter sostiene che il capo della Warner Bros. Toby Emmerich abbia preso la decisione di tagliare i ponti con l’attore il 4 novembre e che abbia così deciso di farsi carico della grossa responsabilità di affidare il ruolo a un altro volto. Colin Farrell, che aveva già interpretato Grindelwald sotto mentite spoglie nel primo Animali Fantastici (e che molti fan vorrebbero rivedere), non sarà disponibile visto che sarà impegnato sul set di The Batman fino all’anno prossimo.

La Warner Bros., J.K. Rowling e David Yates si erano schierati dalla parte di Depp nel 2018 quando la causa contro il Sun era appena partita e avevano deciso di continuare il rapporto di collaborazione con lui nonostante le accuse della sua ex moglie.

Queste erano state le parole della scrittrice.

Sulla base della nostra comprensione delle circostanze, io e i produttori siamo pertanto decisi a prestare fede alla nostra decisione di casting, ma anche sinceramente felici che Johnny interpreti un personaggio chiave nei film.

Accetto che alcuni non saranno soddisfatti dalla nostra scelta per l’attore che dà il titolo alla pellicola, ma alla coscienza non si comanda. All’interno del mondo della fantasia e all’esterno di esso, tutti dobbiamo fare quello che crediamo sia la cosa giusta.

All’arrivo della sentenza, non c’è stata giustificazione che tenesse e Emmerich ha annunciato la decisione ai suoi sottoposti a fatto compiuto. Fonti sostengono che J.K. Rowling non si sia opposta alla decisione, anche se l’autrice non si è ancora pronunciata pubblicamente.

Variety getta altra benzina sul fuoco sulla decisione di licenziare Depp e incolpa la fusione tra la Time Warner e AT&T che ha condotto due nuove figure verso la dirigenza di quella che è ora definita come WarnerMedia: Jason Kilar e Ann Sarnoff. Fonti interne sostengono che uno dei maggiori cambiamenti apportati dalla fusione è una nuova politica di “tolleranza zero” per controversie di questo tipo, pur trattandosi di un attore di serie A come Johnny Depp.

Depp, intanto, per i prossimi tre giorni a partire da oggi sarà impegnato a deporre in Virginia per la causa contro Amber Heard. Ha già preannunciato, intanto, un ricorso per la causa per diffamazione appena persa:

Questa sentenza surreale da parte della corte nel Regno Unito non cambierà la mia lotta per raccontare la verità e posso confermare che intendo fare ricorso. I miei intenti rimangono saldi e intendo dimostrare che le accuse contro di me sono false. La mia vita e la mia carriera non saranno definiti da questo momento.

Intanto è partita la ricerca di un nuovo Gellert Grindelwald che nel terzo film della saga (su cinque previsti) avrà lo stesso spazio di personaggi come Newt Scamander e Albus Silente. Fonti interne, infatti, li hanno definiti “i tre protagonisti“.

Animali Fantastici 3 uscirà il 15 luglio 2022.

Le riprese sarebbero dovute partire il 16 marzo per la regia di David Yates su una sceneggiatura di J.K. Rowling e Steve Kloves, ma sono invece partite il 1° settembre. Il film sarà ambientato in parte a Rio de Janeiro e in parte a Londra e a Berlino.

Nel cast Eddie Redmayne come Newt Scamander, Jude Law come Albus Silente; assieme a loro Ezra Miller (Credence/Aurelius Silente), Alison Sudol (Queenie Goldstein), Dan Fogler (Jacob Kowalski) e Katherine Waterston (Tina Goldstein). Non è chiaro a chi toccherà il ruolo di Grindelwald dopo l’allontanamento di Johnny Depp.

Jessica Williams, la comica e conduttrice che ha fatto una breve apparizione nel secondo film, tornerà in un ruolo esteso nei panni della professoressa Eulalie ‘Lally’ Hicks, insegnante alla scuola di magia e stregoneria di Ilvermorny.