Per Rogue One: a Star Wars Story la produzione prese in considerazione una serie di titoli alternativi: a rivelarlo sono stati gli sceneggiatori Chris Weitz e Gary Whitta nel corso di una chiacchierata recente con IGN.

Rogue One è stata un’ottima scelta alla fine” ha commentato Weitz, “ma un’altra era ‘Dark Times’“. Il titolo sarebbe stato un riferimento a una frase pronunciata da Obi-Wan in Una nuova speranza, ovvero la seguente:

Per oltre mille generazioni i Cavalieri Jedi sono stati i guardiani di pace e di giustizia nella Vecchia Repubblica. Prima dei tempi bui. Prima dell’Impero.

Whitta ha poi spiegato che le scelte erano effettivamente tante (tra cui anche Shadow of the Death Star), e che l’idea generale era di scegliere un titolo con una o due parole per proporre qualcosa di diverso rispetto allo standard starwarsiano. La Lucasfilm scelse così Rogue One e lo annunciò con una conferenza presieduta da Bob Iger:

Neanche queste cose ti dicono, ed è così che l’ho scoperto, con l’annuncio di Bob Iger alla conferenza degli azionisti. Pensai: “Oh, quello è il mio titolo”. L’ho scoperto così.

I due hanno poi parlato del personaggio di Cassian Andor (Diego Luna), che in origine avrebbe dovuto fare il doppio gioco. Gli sceneggiatori avevano pensato di rendere il personaggio una spia in seguito alla scoperta che Saw Gererra (Forest Whitaker) aveva ucciso dei componenti della sua famiglia. Cassian avrebbe lavorato segretamente per Krennic per poi decidere di diventare un ribelle.

Credo che avessero anche girato alcune sequenze inizialmente” ha poi svelato Whitta.

Rogue One: A Star Wars Story è uscito il 16 dicembre 2016 negli Stati Uniti, il 15 in Italia.

CORRELATI:

Il cast stellare del film include l’attrice candidata all’Academy Award® Felicity Jones (La Teoria del Tutto), Diego Luna (il film premio Oscar® MilkCogan – Killing Them Softly, Ben Mendelsohn (Mississippi Grind, la serie Tv Bloodline), la star di Hong Kong di film d’azione e arti marziali Donnie Yen (Ip Man e Blade II), Jiang Wen (Let the Bullets FlyDevils on the Doorstep), il premio Oscar® Forest Whitaker (The Butler – Un Maggiordomo alla Casa BiancaL’Ultimo Re di Scozia), Mads Mikkelsen (Il SospettoCasino Royale), Alan Tudyk (L’Ultima Parola – La Vera Storia di Dalton Trumbo, la serie Tv Con Man), la cui performance in Rogue One si avvale della tecnica di performance-capture, e Riz Ahmed (Lo Sciacallo – NightcrawlerFour Lions).

Allison Shearmur (Hunger Games: La Ragazza di FuocoCenerentola), John Knoll, Simon Emanuel (Il Cavaliere Oscuro – Il RitornoFast & Furious 6) e Jason McGatlin (Le Avventure di Tintin – Il Segreto dell’UnicornoLa Guerra dei Mondi) sono i produttori esecutivi. Kiri Hart e John Swartz (Star Wars: Il Risveglio della Forza) sono i co-produttori.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!