Oggi si festeggia l’uscita di Tenet in buona parte d’Europa, Italia compresa, e in un totale di circa 40 mercati internazionali.

L’importanza della pellicola di Christopher Nolan è ben nota nell’ottica della ripartenza post lockdown, specie per quei mercati che magari, contrariamente a quanto avvenuto in Cina, devono fare necessariamente affidamento sull’appeal delle produzioni internazionali per invogliare le persone a tornare in sala là dove è possibile farlo con tutte le cautele anti-contagio del caso.

Noi di BadTaste siamo da sempre in prima linea per tutto ciò che ha a che fare con l’esperienza del cinema in sala e già questa mattina abbiamo fatto una diretta dall’Arcadia di Melzo in occasione della prima proiezione giornaliera della pellicola (e saremo di nuovo a Melzo per lo spettacolo serale).

 

 

Ieri però, anche con la complicità di un post su Facebook diffuso dal sottoscritto, abbiamo ricevuto svariate richieste di chiarimento circa l’assenza di Tenet dai cinema di Ancona, capoluogo di Regione e Provincia che, nonostante il numero relativamente basso di abitanti della Regione Marche (1.518.000, poco più della sola Milano, dato che si ripercuote sull’incidenza che questo mercato ha a livello nazionale), rientra comunque nella lista delle città capozona della distribuzione cinematografica.

Bisogna innanzitutto fare una doverosa premessa: Ancona e provincia sono rimaste orfane di un elevato numero di schermi a causa del mancato rinnovo dell’accordo fra UCI Cinemas e gruppo Giometti. Una questione di cui abbiamo già avuto modo di parlare. Riassumendo: tre multisala, Ancona, Jesi e Senigallia, chiusi, 20 schermi in meno a disposizione del pubblico pagante e 4.400 poltroncine perse. Considerate che a queste vanno anche aggiunte le strutture di Pesaro, Fano e Porto Sant’Elpidio.

Siamo ancora in attesa di ottenere una risposta da un qualche portavoce del gruppo Giometti per ottenere chiarimenti sul destino delle suddette strutture e speriamo che, nel mentre, Christopher Nolan non faccia in tempo a girare un altro film.

Tutto lasciava supporre che Tenet potesse finire in uno schermo del multisala cittadino del gruppo Movieland cosa che però non è avvenuta. L’unico cinema a proporre Tenet in tutta la provincia di Ancona è sì un multisala del circuito Movieland che, però, si trova a Fabriano, ridente cittadina dell’hinterland a 76 chilometri di distanza dalla costa di Ancona, ben nota per la produzione della carta, per essere un polo industriale dell’elettrodomestico e delle cappe aspiranti e per una certa scomodità geografica (non ce ne vogliano eventuali nostri lettori fabrianesi, ma chi vi sta parlando ora è marchigiano dalla nascita e parla con una certa cognizione di causa).

Siamo riusciti a interpellare via WhatsApp Saverio Smeriglio di Mega Cinema, la società di distribuzione per le sale che gestisce il circuito Movieland, per ottenere dei chiarimenti, per cercare di capire se, nella città capozona, ci fossero stati problemi di sorta con Warner per eventuali questioni collegate a teniture obbligatorie o percentuali sugli incassi e se, pertanto, fosse questa la motivazione della precedenza data a pellicole come Onward, Siberia e Volevo Nascondermi che, per lo meno sulla carta, hanno un appeal commerciale non paragonabile al film evento di Nolan a prescindere dal loro valore artistico.

Abbiamo ricevuto il nulla osta a fornire, come risposta ufficiale da proporre al pubblico anconitano, quella che Smeriglio ci ha dato su WhatsApp:

Salve. Per quanto ci riguarda con Warner Bros non abbiamo avuto problemi infatti a Fabriano programmiamo regolarmente il film. Ad Ancona stiamo affrontando dei lavori di manutenzione in alcune sale e abbiamo deciso di partire con cautela rodando anche il personale sulle misure anticovid. Fattore importante poi è che Ancona è una città di mare e da sempre il periodo fino a metà settembre è molto molto debole, non vogliamo sprecare cartucce importanti.

Abbiamo poi chiesto, senza però ottenere risposta, se Tenet verrà proposto più avanti ad Ancona senza però ottenere ulteriori chiarimenti.

Va detto che quello del rapporto fra periodo estivo e cinema è, da sempre, un argomento molto dibattuto sul quale lo scorso anno, grazie al progetto MovieMent, sono stati fatti decisi passi in avanti. Non è un caso che lo scorso anno (in cui, per carità, non avevamo a che fare con una pandemia) nonostante l’estate e il mare, Il Re Leone, uscito il 21 agosto, ha ottenuto 12 milioni di dollari nel primo week-end italiano e un raccolto finale da 42 milioni.

UPDATE

Poco fa, la pagina Facebook Ufficiale di Movieland Ancona ha scritto che Tenet sarà in programmazione da oggi pomeriggio:

 

 

Tenet: la trama del film di Christopher Nolan

John David Washington è il nuovo protagonista dell’originale sci-fi d’azione di Christopher Nolan, “Tenet”.

Armato solo di una parola – Tenet – e in lotta per la sopravvivenza di tutto il mondo, il protagonista è coinvolto in una missione attraverso il crepuscolare mondo dello spionaggio internazionale, che si svolgerà al di là del tempo reale. Non un viaggio nel tempo. Ma inversione.

Il cast di Tenet include Robert Pattinson, Elizabeth DebickiDimple KapadiaAaron Taylor-JohnsonClémence Poésy, con Michael Caine e Kenneth Branagh.

Tenet è stato scritto e diretto da Nolan ed è stato realizzato con un mix di IMAX® e pellicola in 70mm. Emma Thomas e Nolan sono produttori con Thomas Hayslip in veste di produttore esecutivo.

La squadra creativa che ha lavorato dietro le quinte comprende il direttore della fotografia Hoyte van Hoytema, lo scenografo Nathan Crowley, la montatrice Jennifer Lame, il costumista Jeffrey Kurland, il supervisore degli effetti visivi Andrew Jackson e il supervisore degli effetti speciali Scott Fisher. La colonna sonora è opera del compositore Ludwig Göransson. Girato in sette nazioni differenti, il film verrà distribuito al cinema dalla Warner Bros. Pictures in Italia il 26 agosto.