La crociata dei registi di Hollywood contro l’effetto telenovela trova finalmente un esito con l’approdo del Filmmaker Mode.

Definito anche come Digital Natural Motion, Motion Smoothing, TruMotion, Intelligent Frame Creation e Motion Interpolation (a seconda delle impostazioni del televisore), quello che viene chiamato “effetto telenovela” è una forma di trattamento dell’immagine con lo scopo di rendere la visione di un prodotto audiovisivo più fluida e compensare così il motion blur (la sfocatura di movimento).

Consiste essenzialmente nella generazione di fotogrammi intermedi (che di fatto sono dei duplicati) attraverso la cosiddetta interpolazione. Quello che ne deriva sono degli artefatti che finiscono per rovinare il lavoro dei registi, come dimostra il video in calce all’articolo.

Christopher Nolan e Paul Thomas Anderson hanno deciso di prendere in mano la situazione poco più di un anno fa e parlare direttamente con i produttori di televisori: oggi – finalmente – ne scopriamo gli esiti.

Al CES di Las Vegas la UHD Alliance ha annunciato il nuovo Filmmaker Mode, un’impostazione nei nuovi televisori che permetterà di preservare le intenzioni dei registi in merito a colore, contrasto, proporzioni e numero di fotogrammi delle proprie opere.

La rivoluzione inizierà quest’anno con la LG che inserirà il Filmmaker Mode nei nuovi TV 4K e 8K in uscita quest’anno, mentre la Panasonic lo farà nei nuovi OLED TV del 2020.

All’appello hanno risposto per il momento Samsung, Philips/TP Vision, Kaleidescape, LG, Panasonic e Vizio, mentre il progetto è stato sostenuto dalla Directors Guild of America, dalla International Cinematographers Guild, dalla American Society of Cinematographers e dalla Film Foundation di Martin Scorsese.

Tra i più grandi sostenitori, Christopher Nolan, Paul Thomas Anderson, Patty Jenkins, Ryan Coogler, Martin Scorsese, Tom Cruise, Christopher McQuarrie e Rian Johnson.

 

 

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Fonte