Alla fine degli anni ’70, la fantascienza cinematografica è stata rivoluzionata da due pellicole seminali quali Star Wars e Alien.

Come noto, i due franchise hanno avuto destini parimenti duraturi, ma sorti differenti per questioni non necessariamente dovute a eventuali ragioni di target di pubblico.

Quest’anno Ridley Scott ha riportato nei cinema gli Xenomorfi con Alien: Covenant pellicola che non ha ottenuto il successo sperato, pur senza risultare un vero e proprio flop commerciale.

Proprio per questo, negli scorsi mesi, il filmmaker inglese è tornato a parlare della saga specificando di voler mettere da parte gli Xenomorfi per poter rivolgere le attenzioni a un’altra tematica (trovate maggiori dettagli qua).

In una nuova intervista rilasciata durante la promozione di Tutti i Soldi del Mondo (via AVPGalaxy), Scott ha nuovamente espresso le sue idee in merito. Idee che paiono andare in direzione differente rispetto a quelle enunciate appena qualche settimana fa. Il regista comincia la sua considerazione proprio con un parallelo fra Alien e altre importanti epopee, come la già citata Star Wars:

Non c’è alcuna ragione per cui Alien, per i fan, non debba essere sullo stesso livello di Star Wars o Star Trek. Per cui credo che la domanda che dovremmo porci effettuando il nuovo passo lungo la strada sia “Abbiamo intenzione di sostenere la serie di Alien parlando dell’evoluzione della bestia o ci inventiamo qualcosa di differente?”. Personalmente credo che si debba parlare dell’evoluzione di questa bestia perché, dico sul serio, è il mostro migliore di sempre.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!