Il divorzio è ufficiale: da Deadline apprendiamo che Christopher Nolan dirigerà il suo prossimo film per la Universal Pictures.

Per la prima volta sin da Insomnia, quindi, il regista dirigerà un film per uno studio diverso dalla Warner Bros. Pictures. I motivi sono da ricondurre a quanto accaduto dopo l’uscita di Tenet.

Ricorderete che l’annuncio della major di distribuire tutti i suoi film, a partire da Wonder Woman 1984 e fino ad almeno tutto il 2021, in contemporanea al cinema e in streaming su HBO Max aveva causato una forte e reiterata presa di posizione di Christopher Nolan, decisamente contrario alla politica in questione.

Dopo DunkirkChristopher Nolan tornerà a parlare di un momento molto importante del ‘900, ovvero lo sviluppo della bomba atomica e il ruolo avuto da Robert Oppenheimer nel noto progetto Manhattan che, durante la Seconda Guerra Mondiale, ha portato alla scoperta di una tecnologia che è stata poi impiegata, con esiti agghiaccianti, in Giappone per portare a termine il conflitto.

Non si conoscono altri dettagli sul progetto se non il fatto che una vecchia conoscenza dei lungometraggi dell’autore, Cillian Murphy, potrebbe essere coinvolto. Fonti del giornale sostengono che le riprese inizieranno nei primi mesi nel 2022 visto che la pellicola ha subito ottenuto il via libera dallo studio.