Sean Astin è attualmente impegnato nella promozione stampa delle nuove release in 4K del Signore degli Anelli e Lo Hobbit, le due Trilogie che Peter Jackson ha tratto dalle omonime opere di Tolkien. Durante il podcast di Cinemablend ha rivelato qual è la scena del Signore degli Anelli che, ancora oggi, lo commuove sempre.

Ecco cos’ha detto:

L’ultima scena che abbiamo girato è quella che, nel film, mi fa sempre piangere: è quella in cui Aragorn si volta verso di noi e dice “Amici miei, non inchinatevi a nessuno”. Era l’ultima scena che noi Hobbit abbiamo girato. L’ultima scena che ho fatto per Il Signore degli Anelli. C’era ancora altro da fare per il film, ma, in quel momento, noi stavamo fondamentalmente davanti a un green o blue screen o che cavolo era e ci siamo ritrovati semplicemente lì. Poi la macchina da presa si muove un po’ ed eccoci lì a dare quello sguardo imbarazzato al moto di “Oh, dobbiamo immaginare che si stiano tutti inginocchiando per noi?”. Sai, era un po’ come la prigione, negli ultimi tre mesi tutti stavano tenendo il conto dei giorni. Penso proprio che avessero scelto quel momento, o quantomeno deciso di conservarlo fino a quel momento. Una cosa controllata. L’abbiamo girata in un magazino a Stone Street, dove c’era lo studio. Era una fabbrica di vernice abbandonata. Una vecchia fabbrica di vernice abbandonata e, ogni volta che soffiava il vento, il vetro dei finestroni vibrava. Però sai, c’era lo champagne ad attenderci. Non penso si trattasse della fine della sessione principale delle riprese, ma di certo era il WRAP per noi Hobbit. Sul set andavamo sempre in giro come una squadra ed era tutto all’insegna del “Oh, gli Hobbit sono sul set!”, “Gli Hobbit stanno arrivando sul set!”, “Dove stanno gli Hobbit? Stanno mangiando di nuovo?”.

Ecco la scena del Signore degli Anelli citata da Sean Astin:

 

 

Cosa ne pensate? Potete dire la vostra nello spazio dei commenti!