Harry PotterDaniel Radcliffe (a sinistra) è entusiasta del nuovo regista: "E' fantastico," dice. "Non sono mai stato spinto così tanto oltre i miei limiti, con tanta regolarità. [Yates] insiste molto sul percorso emotivo e psicologico di Harry. E ha un grande occhio per i set, le inquadrature, eccetera".

Rupert Grint è altrettanto soddisfatto dell'approccio di Yates alla regia. "Sì, è davvero bravo. Andiamo d'accordo. E' molto diverso dagli altri registi, comunque. E' più calmo, non perde mai la pazienza, è un tipo simpatico".

Il produttore David Heyman racconta a che punto sono le riprese: "Abbiamo girato qualche scena d'azione. Scene che vedono protagonisti i centauri e Grop (il fratellastro di Hagrid). In questi casi, gli attori hanno a che fare con lunghe sequenze girate con il blue screen, ma per fortuna ormai ci hanno fatto l'abitudine!"

Adattare il quinto libro (800 pagine) al grande schermo non è stato facile, spiega Heyman. "Inevitabilmente, con ogni libro, bisogna fare delle scelte, e lasciar fuori qualcosa. Anche stavolta abbiamo dovuto fare dei tagli. Mi dispiace sempre moltissimo, ma è necessario. Abbiamo mostrato la sceneggiatura a JK Rowling un paio di mesi fa, e lei si è detta molto soddisfatta, quindi credo che abbiamo fatto un buon lavoro".

Radcliffe è particolarmente felice di girare il quinto film, perché il quinto libro è il suo preferito, assieme al terzo. "Credo che a molte persone il quinto libro non piaccia perché Harry è piuttosto antipatico e 'rompiscatole'. Ma non credo che le cose stiano davvero così", spiega. "Quando JKR fa pronunciare delle battute a Harry e le scrive tutte in lettere maiuscole, non credo che significhi necessariamente che Harry sta urlando. Potrebbe anche essere soltanto una particolare energia che Harry imprime nelle sue parole. Ma ai lettori non piace: non vogliono un supereroe con disturbi della personalità!"

Sia Radcliffe che Heyman, comunque, ci garantiscono che nel film non vedremo un Harry "adolescente arrabbiato con il mondo".

Empire Online ha poi domandato a Jason Isaacs se tornerà a interpretare il ruolo di Lucius Malfoy. "Lo spero," è stata la sua risposta; "Dovete chiedere a David. Non posso pensare che un altro attore possa sottrarmi la mia parrucca da Paris Hilton! Ma non si sa mai…"

Qui trovate tantissime immagini della serata degli Empire Awards.

Quanto dureranno ancora le riprese? Secondo Heyman, fino alla metà di maggio. Poi ci saranno due mesi di pausa, perché gli attori più giovani devono sostenere gli esami scolastici. Si riprenderà in luglio, per terminare tra ottobre e novembre.

L'uscita di Harry Potter e l'Ordine della Fenice è prevista per il novembre 2007.