Star Wars: John Boyega è felice che la Lucasfilm dia sostegno agli attori vittima di razzismo dopo la sua denuncia

Star Wars John Boyega the woman king

Durante un’intervista con Men’s Health, John Boyega ha parlato del razzismo con cui ha dovuto fare i conti durante la sua esperienza sul set di Star Wars in relazione a quanto accaduto a Moses Ingram dopo la sua apparizione in Obi-Wan.

L’attore ha spiegato di aver apprezzato il sostegno dato dalla compagnia all’attrice:

Sono io quello che ha dato risalto a questa cosa. Almeno le persone che si ritroveranno nella mia stessa situazione, dopo di me, se la passeranno meglio visto che la Lucasfilm si assicurerà che ricevano tutto il sostegno necessario. Almeno potranno affrontare questo franchise sapendo di avere le spalle coperte. Sono felice di aver denunciato la cosa all’epoca.

Rivedremo John Boyega in They Cloned Tyrone e in The Woman King accanto a Viola Davis. La pellicola è ispirata a fatti realmente accaduti nel Regno di Dahomey, uno degli stati più potenti dell’Africa nel 18° e ne 19° secolo. Sarà nei cinema statunitensi il 16 settembre.

Cosa ne pensate delle parole dell’attore sul razzismo legato agli attori di Star Wars?

Classifiche consigliate

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.