Giusto un paio di settimane fa, abbiamo riportato i punti salienti della lunga intervista di Chris Terrio con Vanity Fair in cui si è parlato della doppia collaborazione da lui avuta con Zack Snyder, per Batman v Superman prima e per Justice League poi.

Già in quella sede, Terrio aveva avuto modo di criticare la Warner in merito alle varie mosse fatte, fin dal “pomposo” titolo, con Batman v Superman: Dawn of Justice:

Quando ho letto il titolo ho pensato che fosse troppo presuntuoso e privo di senso. Stonato. Il presupposto del film era quello di raccontare una storia dark, complessa e non di pubblicizzare un fracassone match di Wrestling della WWE a Las Vegas con un titolo tipo Batman v Superman: Dawn of Justice.

Durante un panel virtuale della Justice Con (eccolo su YouTube), Zack Snyder è tornato sulla questione rivelando alcuni titoli alternativi:

Ricordo che durante i vari batti e ribatti con lo studio, Batman v Superman: Dawn of Justice era l’unico che piaceva davvero alla Warner Bros. Tutta la faccenda dell’usare la “V” al posto del “VS”, c’era questa folle negoziazione in corso. Dissi loro “Ragazzi, ma non possiamo optare per qualcosa tipo Son of Sun and Knight of Night (Figlio del sole e cavaliere della notte) o qualcosa di un po’ più poetico?”, ma la loro risposta fu “Assolutamente no”, pareva di stare in tribunale.

La sinossi ufficiale della pellicola:

In Zack Snyder’s Justice League, determinato ad assicurarsi che il sacrificio di Superman (Henry Cavill) non fosse vano, Bruce Wayne (Ben Affleck) unisce le forze con Diana Prince (Gal Gadot) progettando di riunire una squadra di metaumani per proteggere il mondo da una minaccia in avvicinamento di proporzioni catastrofiche. La prova si rivela più difficile di quanto Bruce immaginasse, visto che ogni componente deve affrontare i demoni del proprio passato per liberarsi dalle catene e riuscire così a unirsi, formando una lega di eroi senza precedenti. Finalmente insieme, Batman (Affleck), Wonder Woman (Gadot), Aquaman (Jason Momoa), Cyborg (Ray Fisher) e Flash (Ezra Miller) potrebbero essere un po’ troppo in ritardo per salvare il pianeta da Steppenwolf, DeSaad e Darkseid e dalle loro terribili intenzioni.