Un commosso John Travolta ha presentato il segmento In Memoriam durante la 95 esima cerimonia degli Oscar citando una canzone di Olivia Newton John.

Lenny Kravitz ha eseguito dal vivo la canzone Calling All Angels mentre sul mega schermo curvo presente sul palco scorrevano le immagini di artisti e personaggi importanti del mondo del cinema scomparsi nell’ultimo anno.

“In questa industria, ci possiamo permettere il raro lusso di fare ciò che amiamo per vivere e, a volte, farlo con persone che diventano nostri amici. E poiché stasera celebriamo il lavoro e i successi della nostra comunità nel corso dell’anno passato, è giusto che celebriamo anche coloro che abbiamo perso, coloro che hanno dedicato la loro vita alla loro arte, sia davanti che dietro la macchina da presa”, ha detto Travolta. “Attraverso il loro contributo immenso, ognuno di loro ha lasciato un’impronta individuale e indelebile che ci ha arricchito e ispirato. Hanno toccato i nostri cuori. Ci hanno fatto sorridere e sono diventati cari amici a cui rimarremo sempre fedeli.”

Come sempre, non tutti i nomi erano presenti, e infatti alla fine del video l’Academy ha segnalato una lista molto più completa sul proprio sito ufficiale, con oltre 200 nomi. Tuttavia ha colpito molti l’assenza di nomi altisonanti come Anne Heche, scomparsa nell’agosto del 2022, Paul Sorvino e Tom Sizemore (scomparso solo qualche giorno fa).

Quello che però ha colpito maggiormente è stata l’assenza di Charlbi Dean (che però è presente nel sopracitato sito). La giovane attrice è morta improvvisamente ad agosto del 2022. Il film di cui era protagonista, Triangle of Sadness, era candidato a tre premi Oscar tra cui miglior film, miglior regista e miglior sceneggiatura originale. L’assenza del nome ricordo dell’attrice ha spiazzato molti:

Oscar 2023: link utili

Classifiche consigliate