Noah Hawley ha parlato della serie di Alien su cui è al lavoro spiegando l’approccio alla narrazione ispirato ai film della saga e qualche anticipazione.

Lo showrunner, durante un’intervista a Collider, ha ricordato:

Quando si riassume la situazioen ci sono tre brand di fantascienza: Star Trek, Star Wars e Alien. E ognuno ha un look completamente unico. Non si confonderebbe mai Star Trek con Alien, o Star Wars con Star Trek. Non so se sia in grado di intimidire quanto il fatto che sia una sfida entusiasmante. Quando abbiamo iniziato Fargo mi sono sentito libero perché ho pensato: ‘Questa è un’idea così terribile, provare a fare uno show intitolato Fargo che è vicino al film, ma non ha nulla a che farci, che tre persone guarderanno e due di loro odieranno’. Da un certo punto di vista mi sentivo libero nell’impegnarmi al massimo e lavorarci . Non si poteva andare sul sicuro.

Hawley ha aggiunto:

Da allora stavo per realizzare un film di Star Trek e stavo parlando da anni con FX di Alien. Ho guadagnato sicurezza grazie al mio lavoro e a questa idea. Tutto quello che faccio è tornare al film di Fargo, o di Alien, e pensare: ‘Bene, cosa provavo guardandolo?’. E poi provo a creare questi sentimenti nel pubblico mentre racconto una storia completamente diversa, ma non si tratta realmente di un approccio ‘Quali sono gli elementi del film di cui ho bisogno?’. O ‘Hanno avuto un venditore di auto e io avrò un assicuratore nel settore delle macchine’.

Noah cerca quindi di usare queste emozioni per costruire la sua storia:

Alien ha il proprio set di emozioni e un senso di inquietudine e scoperta. Si tratta di un film profondamente disturbante, ma stranamente lo considero quasi come Aspettando Godot. Ci sono Yaphet Kotto e Harry Dean Stanton. Racconta la storia di un gruppo di persone che stanno andando in un posto, ma non sanno dove, a fare qualcosa che non sanno cosa sia, per qualcuno che non conoscono. Si tratta di un percorso esistenziale. Ma se lo si copia in modo preciso, allora basterebbe copiare il film. Devi fare qualcosa di totalmente diverso, ma che sembri simile. Ogni volta che guardi Fargo pensi ‘Come fa a suscitare le stesse emozioni, pur essendo totalmente diverso?’.

Cosa ne pensate delle dichiarazioni di Noah Hawley sulla serie di Alien? Cosa vi aspettate dal progetto?

Fonte: ComicBook