Nonostante sia coinvolto nel progetto, Ridley Scott ha affermato che la serie tv di Alien non sarà mai al livello del film del 1979.
In un recente articolo sul The Independent, il regista si è espresso sui suoi prossimi progetti e sul franchise di Alien, parlando anche della serie di Noah Hawley per FX.

Scott ha semplicemente detto che il prodotto tv non sarà mai all’altezza del primo film, un’affermazione forte che difende il proprio lavoro e quello che è a tutti gli effetti un cult del mondo del cinema.

Il regista è certamente protettivo con la sua opera, tanto che in passato Neil Blomkamp ipotizzò che il suo Alien 5 venne bocciato dopo il flop al botteghino di Chappie (Humandroid).

Cosa ne pensate delle parole di Ridley Scott sulla serie tv di Alien? Fatecelo sapere con un commento qui sotto oppure, se preferite, sui nostri canali social.

La serie sarà un’esclusiva di FX, e arriverà molto probabilmente nel 2023. L’ambientazione della serie sarà molto diversa rispetto ai film e Noah Hawley lo sceneggiatore e produttore, reduce del successo di Fargo, ha sottolineato:

Le storie di Alien sono sempre intrappolate… Intrappolate in una prigione, intrappolate in una nave spaziale. Ho pensato che sarebbe stato interessante aprire un po’ l’orizzonte in modo che quello che si rischia quando ci si trova in una situazione in stile ‘Cosa accade se non riuscite a contenerlo?’, con conseguenze più immediate.

Hawley ha poi svelato di aver completato due degli script del progetto e che l’obiettivo è quello di iniziare le riprese nella primaveera del 2022, aspettando quindi che la situazione riguardante le produzioni televisive e cinematografiche sia meno complicata a causa dei numerosi progetti che sono stati posticipati negli ultimi mesi e ora tutti stanno cercando di realizzare il più velocemente possibile.

Fonte: Screen Rant