Sembra che Warner Bros. Discovery abbia deciso il nome della nuova piattaforma nata dalla fusione tra HBO Max e Discovery+ e che farà il suo debutto nella primavera del 2023 negli Stati Uniti (e solo successivamente nel resto del mondo).

Un nuovo report di CNBC, che cita fonti anonime, segnala che il rebranding avverrà con il nome di Max. Non si tratta ancora del nome definitivo, ma è quello più plausibile e su cui si stanno facendo test e verifiche per l’approvazione: le discussioni sono in corso.

La scelta del nome è molto importante, perché la nuova piattaforma si prefigge di unire tutti i contenuti presenti su HBO Max (ovvero l’universo Warner) a quelli presenti su Discovery+ (in gran parte documentari e reality). Si tratta di due mondi molto diversi. Peraltro, già il naming HBO Max era stato problematico, perché si sbilanciava soprattutto sul brand HBO, che non è rappresentativo di tutto il catalogo Warner ma restituisce un’idea molto più specifica collegandola a un canale via cavo la cui fama è limitata principalmente agli Stati Uniti. Ecco quindi che la scelta di un nuovo nome, più neutro, sembra la più equilibrata.

L’obiettivo rimane quello dichiarato durante l’annuncio dei dati trimestrali del Q3 da JB Perrette di Warner Bros. Discovery: “Posizionarci in maniera più ampia in modo da spostarci da un prodotto per un numero più limitato di membri della famiglia a qualcosa di indirizzato all’intero nucleo famigliare”.

Attualmente WBD utilizza il nome in codice “BEAM” per parlare della nuova piattaforma, e il dominio max.com è di proprietà di un’azienda di Salt Lake City che vende integratori.

Vi terremo aggiornati!