Netflix ha reintegrato nel loro posto i tre lavoratori che – con una certa polemica di fondo – erano stati sospesi di recente per presunte violazioni. Avevamo ricostruito la vicenda ieri, con il racconto dei tre impiegati che erano stati sospesi per aver partecipato, secondo la versione fornita da un portavoce di Netflix, ad un meeting riservato ai dirigenti. Tra questi impiegati c’era Terra Field, che pochi giorni fa aveva pubblicato un thread diventato virale su Twitter nel quale si scagliava contro l’ultimo speciale di Dave Chappelle, intitolato The Closer. Le accuse erano di transfobia e discriminazione. Tuttavia Netflix da subito aveva precisato che non ci fosse correlazione tra la sospensione e le dichiarazioni.

Netflix mi ha reintegrato dopo aver scoperto che non c’erano cattive intenzioni nella mia partecipazione alla riunione QBR. Ho incluso la dichiarazione che ho richiesto di seguito.

Mi prenderò qualche giorno di pausa per assorbire tutto e cercare di capire dove mi trovo. Per lo meno, mi sento vendicata.

“La nostra indagine non ha rilevato che ti fossi unita alla riunione QBR con cattive intenzioni e che non pensavi sinceramente che ci fosse qualcosa di sbagliato nel cercare di accedere a questa riunione”.

Questo, a meno di sorprese, sarà l’ultimo aggiornamento sulla vicenda dei tre lavoratori di Netflix sospesi, marginalmente collegata alla polemica sullo spettacolo di Dave Chappelle.

Fonte: Deadline