Questa notte si terrà la cerimonia dei Primetime Emmy Awards, e sebbene la seconda stagione di The Boys sia stata nominata come miglior serie drammatica e miglior sceneggiatura in una serie drammatica (oltre che a suono, effetti visivi e musiche), la Vought International a quanto pare si sente esclusa.

Il canale Twitter della fittizia società che gestisce i supereroi nella serie tratta dai fumetti di Garth Ennis ha quindi deciso di spingere i film, documentari e serie tv proposti dalla piattaforma streaming Vought+ con protagonisti i propri eroi ai Supie Award, condividendo i poster di questi esilaranti progetti.

Parliamo, per esempio, di Her Deepness, un documenario sull’improbabile quanto commovente rapporto tra Abisso e un polpo (che ricorda pericolosamente il vincitore dell’Oscar Il mio amico in fondo al mare), una miniserie sulla vita di Patriota intitolata Homelander: Brightest Night, e ancora un murder mystery intitolato Maeve of Easttown (!), una commedia romantica intitolata Love, Sausage e un reality sul dimagrimento condotto da A-Train intitolato Run Yourself Thin.

Ecco i divertenti poster “For Your Consideration”:

 

her deepnessrun yourself thinhomelander brightest starmaeve of easttownlove sausage

Creata da Eric Kripke e prodotta a livello esecutivo da Seth Rogen ed Evan Goldberg, The Boys vede come protagonisti Karl Urban, Jack QuaidAntony Starr, Erin Moriarty, Jessie T. UsherLaz Alonso, Chace CrawfordTomer Capon, Karen Fukuhara e Aya Cash.

La serie è tratta dall’omonimo fumetto di Garth Ennis e Darick Robertson e mostra un mondo popolato da supereroi molto amati dalla gente, tutti ‘gestiti’ da un’azienda, la Vaught. Ogni ‘Super’ ha delle peculiarità, ma tutti hanno una cosa in comune: non sono ciò che sembrano, perché — a tratti — piuttosto che essere corretti e leali tendono a comportarsi come dei villain. Per contrastare e punire sia l’azienda alle loro spalle che i ‘Super’, degli ex agenti rimettono insieme la loro squadra, i ‘Boys’.