Cal Dodd – il doppiatore di Wolverine – è convinto che la Disney stia “ignorando” i “milioni di fan” che richiedono a gran voce un revival di X-Men: The Animated Series. La serie Marvel – che è andata in onda dal 1992 al 1997 (cinque stagioni per un totale di 76 episodi) – ha guadagnato nel tempo indici d’ascolto importantissimi, spianando così la strada anche alla celebre serie di lungometraggi della 20th Century Fox. Dodd durante l’estate aveva aggiornato i fan spiegando che “la realizzazione era ancora ferma”. Durante il panel virtuale di Wizard World, Dodd e le altre co-star della serie Lenore Zann (Rogue), Chris Potter (Gambit) e George Buza (Beast) avevano affermato che a detta loro fosse arrivato il momento per avere altri X-Men:

Vorrei prendere gli X-Men [tutti insieme] e poter fare un altro bel numero di episodi, un’altra serie. Penso sia arrivato il momento di portare indietro lo show”, aveva detto Zann. “È il momento degli X-Men. Mi piacerebbe tantissimo che accadesse, è assolutamente arrivato il momento e la gente lo adorerebbe. Facciamo in modo che accada.

Dodd poi aggiunse, “Non so come facciano a ignorarlo. Voglio dire, i fan sono semplicemente irremovibili. Ci sono milioni di fan che vogliono quantomeno un’altra stagione, ma sembra che stiano facendo finta di non sentire”.

Alla domanda: “A quale supereroe avresti voluto dare vita dopo esserti dedicato a Gambit”, Potter ha risposto: “Vorrei solo farne di nuovo parte”.

Questa estate, il team creativo dietro X-Men: The Animated Series aveva discusso con la Disney la possibilità di realizzare un revival della celebre e amatissima serie animata degli anni novanta per la piattaforma streaming Disney+.

A rivelarlo era stato il produttore e regista della serie Larry Houston durante un panel virtuale organizzato da Wizard World:

Ci sono state discussioni, ma questo è quanto. Ne abbiamo parlato, ma la decisione è in mano loro. Però gli abbiamo fatto sapere che siamo tutti disponibili a fare qualsiasi cosa vogliano fare in futuro. […] Lascerei la pensione per realizzare uno special, un episodio singolo o un episodio in cinque parti. Qualsiasi cosa, se avessimo il team originale. Ecco una cosa per la quale lascerei la pensione!

I doppiatori George Bouza (Bestia) e Chris Britton (Mr. Sinister) hanno rincarato la dose, spiegando che realizzare una dozzina di nuovi episodi da mezz’ora sarebbe “favoloso” e “non costerebbe praticamente niente”.

Nel nostro paese i fan si sono a lungo lamentati dell’assenza della versione in italiano sulla piattaforma: la serie è disponibile solo in inglese senza sottotitoli in italiano.

Nel corso degli anni si è spesso parlato di un possibile revival, e l’anno scorso sembrava che qualcosa stesse bollendo in pentola.

Nel 2017 Eric Lewald aveva parlato della sua idea per realizzare una potenziale sesta stagione dello show, che immaginava con al centro le avventure di Xavier e Lilandra, mentre il gruppo degli X-Men rimaneva diviso e impegnato a cercare di capire come salvarlo:

La serie, composta da cinque stagioni, si conclude con un Charles Xavier morente che viene trasportato nello spazio da Liladra, dove può mantenere il suo fragile corpo, ma sarà distante per sempre dai suoi amati X-Men… è come una morte. La sesta potrebbe aprirsi alcuni mesi dopo, con gli X-Men divisi – alcuni se ne sono andati, altri sono in conflitto. Sentono la mancanza del loro leader.

I mutanti, successivamente, avrebbero unito le proprie forze nel tentativo di salvare Charles e riportarlo sulla Terra con loro.

Che cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti.

Fonte: CB