Né le premesse né gli eventi dell’episodio lo suggerirebbero, ma Watchdogs era una puntata molto importante per Agents of S.H.I.E.L.D.. Veniva dal pesante carico emotivo di Parting Shot, e di quell’episodio raccoglieva anche i dubbi e le incertezze causati dall’abbandono della squadra da parte di Bobbi e Hunter. Sarebbero riusciti Coulson e i suoi a rimpiazzare, tanto sul campo quanto nell’equilibrio dello show, i due agenti? D’altra parte l’episodio, minacce di Malick e Hive a parte, aveva anche il compito di far ripartire una giostra che, dal ritorno dopo la midseason, ha visto i nostri protagonisti un po’ affaticati nel gestire una fase interlocutoria e priva di ritmo. Possiamo dire che le risposte sono state tutto sommato positive: nuovi nemici e vecchi ritorni, per un episodio che funziona.

E, a giudicare dalle premesse, non si sarebbe detto. L’episodio muove a partire dalla pausa di riflessione di Mack, che dopo le defezioni di Bobb...