Promossi e bocciati tra le première della stagione TV 2022/23

Spoiler
Promossi e bocciati tra le première della stagione TV 2022/23
Attenzione: l'articolo contiene spoiler

In astinenza da televisione nonostante l’impazzare dei servizi streaming? È con ansia che attendevate il ritorno dei vostri beniamini? La buona notizia che la stagione TV 2022/23 è ufficialmente ricominciata e possiamo guardare alle première di alcune delle serie TV più note della TV generalista americana e decretare quali première siano promosse o boccate.

Seal Team S06E01 Low Impact

Messa in onda USA: 18 settembre 2022

Cosa succede: La prima cosa da dire su Team Seal è che la serie con protagonista David Boreanaz, nel ruolo del rispettato ed intenso Team Leader Jason Hayes, ha fatto passi da gigante da quando è passata dalla versione edulcorata della CBS a quella più esplicita di Paramount+. Vedere duri Navy Seal vivere avventure al limite dell’umano mentre si rivolgevano l’uno all’altro come delicate educande era davvero poco credibile. Non che sia nostra intenzione promuovere un linguaggio sboccato, che non è certamente il punto focale dello show nemmeno ora che ha cambiato casa, ma ogni situazione richiede la giusta forma di comunicazione ed il fatto che la serie si sia liberata da certi vincoli, la rende semplicemente più credibile di prima, anche dal punto di vista di cosa è concesso mostrare in termini di violenza.
Low Impact riprende esattamente da dove eravamo rimasti, con il Team preso tra due fuochi in un’imboscata che sembra non lasciargli scampo. Clay Spenser (Max Thieriot) è gravemente ferito, ma vivo, e tutto l’episodio, mentre gli aiuti tardano ad arrivare e le pallottole volano, è incentrato su un unico interrogativo: Clay sopravvivrà?
Quello che sappiamo – e che tutti gli appassionati della serie sanno – è che Max Thieriot sarà il protagonista di una nuova serie della CBS intitolata Fire Country che debutterà negli Stati Uniti il 7 ottobre, la preoccupazione per il suo futuro è quindi più che lecita. In una recente intervista è stato garantito che Thieriot sarà presente nel prosieguo della stagione (anche se non lo vedremo scendere in azione per ovvi motivi) e che il processo di guarigione che ha davanti sarà una parte importante della storyline del suo personaggio. Tutto considerato, quindi, possiamo affermare che gli autori sono stati magnanimi con Clay, con la moglie Stella e con il loro bambino appena nato. Nonostante infatti la serie renda molto credibile il rischio corso, nonché la tensione vissuta dalla squadra e dalla famiglia, che lo attendono a casa, Bravo 6 ce la farà, ma ad un costo molto alto che gli costerà il posto nel team. Considerato quanto limitate siano oggi le opportunità di successo di una serie, non escludiamo che gli autori abbiano fatto questa scelta per lasciare una porta aperta a Thieriot nel caso la sua nuova serie non dovesse andare come sperato dal network.

Giudizio: PROMOSSO

9-1-1 S06E01 Let The Games Begin

Messa in onda USA: 19 settembre 2022

Cosa succede: Arrivata alla sesta stagione una serie, evidentemente, non deve dimostrare più nulla a nessuno. 9-1-1, che ci aveva abituati ad inizi di stagione con episodi doppi che lasciavano con il fiato sospeso, torna quest’anno con un ritmo decisamente più rilassato, il cui scopo è quasi più quello di riassumere lo stato emotivo dei vari protagonisti, che stupire il pubblico. Sebbene anche all’inizio di Let The Games Begin venga mostrato lo spettacolare incidente di un dirigibile che precipita su un affollato stadio, senza tuttavia conseguenze tragiche, proprio grazie all’intervento dei nostri eroi, è evidente come il fattore wow sia decisamente ridotto rispetto al solito (come probabilmente il budget dello show), il che rende questa première un episodio qualsiasi della stagione. Strutturalmente, con la scena finale, viene rispettata la tradizione dell’episodio diviso in due parti, ma anche in questo caso l’incidente “familiare” che coinvolge i genitori di Athena (Angela Bassett) ha poco della spettacolarità caratteristica della serie. Per quanto concerne gli altri protagonisti Maddie (Jennifer Love Hewitt) e Chimney (Kenneth Choi) torneranno insieme per la fine della puntata. Le mire carrieristiche di Buck (Oliver Stark) saranno invece smorzate sul nascere quando Bobby (Peter Krause) sceglierà Hen (Aisha Hinds) come vice ad interim al posto di Lucy (Arielle Kebbel), giudicandolo ancora non sufficientemente maturo per la posizione, senza tuttavia considerare che l’efficientissima Hen ha già molto per le mani tra il lavoro e la scuola di medicina, cosa che potrebbe causarle qualche problema al livello personale. Infine Eddie (Ryan Guzman), tornato definitivamente al suo posto, sembra aver ritrovato tutto il suo sangue freddo e la sua serenità. Per la vera bomba, il motivo stesso per cui una première esiste, bisognerà aspettare gli ultimi minuti del finale del secondo episodio della stagione quando, durante alcuni lavori di ristrutturazione in casa dei genitori di Athena, in Florida, dove l’agente e Bobby si sono recati dopo l’incidente occorso al padre di lei, verranno ritrovati i resti di un bambino sepolti nel garage.

Giudizio: BOCCIATO

The Resident S06E01 Two Hearts

Messa in onda USA: 20 settembre 2022

Cosa succede: Per quanto concerne il protagonista Conrad Hawkins (Matt Czuchry) la première della 6^ stagione di The Resident si aggira tutta intorno ad un quesito, se il bel dottore sia finito o meno con la migliore amica della sua defunta moglie Billie (Jessica Lucas) o con la Dottoressa Cade Sullivan (Kaley Ronayne). Nonostante il tentativo degli autori di non rivelare la prescelta fino alla scena finale di Two Hearts, lo sforzo di far apparire Conrad e Billie così affiatati e vicini è tale, che appare piuttosto evidente che in realtà Conrad abbia invece una relazione con Cade, pur mantenendo ottimi rapporto con Billie che, per contro, ancora si strugge per lui. E’ importante tuttavia sottolineare come quella di Conrad non sia stata affatto una scelta, perché Billie non gli ha mai rivelato i propri sentimenti.
Un’altra importante storyline dell’episodio è invece dedicata alla gravidanza di Padma, la sorella gemella di Leela (Anuja Joshi) che aspetta due gemelli da AJ che si è offerto di essere il suo donatore, a patto di poter far parte della vita dei figli. Dopo aver saltato un paio di appuntamenti di controllo, Padma scopre che la salute dei suoi bambini è a rischio, il che fa entrare in gioco il padre di Cade, il Dottor Ian Sullivan (Andrew McCarthy), che dovrà eseguire un delicato intervento per salvare la vita dei bimbi. Unico problema, Ian è ormai dipendente dai farmaci dopo le sue cure contro il tumore e, come tale, può mettere seriamente a repentaglio la vita dei suoi pazienti. Nonostante Padma ed i bambini, dopo diverse peripezie, escano indenni dalla sala operatoria, è evidente che la serie si sta preparando a scoperchiare il vaso di Pandora della dipendenza di Ian, che potrebbe mettere a repentaglio la sua carriera e rovinare per sempre il rapporto con la figlia.
Infine, nonostante il successo ottenuto da Devon (Manish Dayal) con la sua sperimentazione, il Chastain non riceverà loo sperato finanziamento che avrebbe aiutato enormemente l’ospedale divenuto ormai pubblico, indicando come anche questo promette di diventare un grosso problema nel prossimo futuro.  

Giudizio: PROMOSSO

FBI S05E01 Hero’s Journey

Messa in onda USA: 20 settembre 2022

Cosa succede: Dopo un episodio come Hero’s Journey non si può certo accusare FBI di non aver aperto la 5^ stagione (letteralmente) con il botto, il problema di questa première, tuttavia, è che non porta nulla di nuovo sul piatto. Abbiamo un terrorista con una bomba, un’élite di agenti che indagano per fermarlo, un timer che scorre veloce ed un coraggioso eroe (in questo caso OA, interpretato da Zeeko Zaki) che, andando direttamente contro gli ordini del suo superiore, decide di mettere a repentaglio la propria vita pur di salvare quella di potenziali vittime innocenti e poi, naturalmente, un cattivo che si rifiuta caparbiamente di farsi catturare, fugge e prende in ostaggio un quindicenne e, di nuovo, un altro coraggioso agente (questa volta Jubal, interpretato da Jeremy Sisto) che mette a repentaglio la propria vita per distrarre il terrorista e permettere ai componenti della sua squadra di salvare l’ostaggio e cogliere di sorpresa il delinquente per arrestarlo. Non ucciderlo, ci mancherebbe, in questa serie TV l’uso della violenza eccessiva o ingiustificata da parte delle forze dell’ordine è rigorosamente bandito. Tutto è bene quel che finisce bene, se non fosse che il caso, ancora una volta, obbligherà Jubal ad ignorare le esigenze del figlio, che ha difficoltà ad integrarsi nella nuova scuola anche a causa del suo stato di salute. Parliamoci chiaro, non c’è nulla nell’episodio in sé che non vada, c’è tensione, caccia, sacrificio, tutti gli elementi che dovevano esserci sono nella casella giusta ma, come nel caso di 9-1-1, rendono l’episodio un po’ piatto, proprio perché non vi è nulla di imprevisto.

Giudizio: BOCCIATO

New Amsterdam S04E01 More Joy

Messa in onda USA: 20 settembre 2022

Cosa succede: Quanto struggimento in un solo uomo! Era evidente che l’uscita di scena di Helen (Freema Agyeman) sarebbe stato uno scoglio duro da affrontare per la serie, i fan e ovviamente Max (Ryan Eggold), ma nemmeno tre stagioni di New Amsterdam ci avevano preparato ad un episodio come More Joy, che poi, detto tra noi, vorremmo stringere la mano al genio a cui è venuto in mente di associare un simile titolo a questa première. Di buono nell’episodio c’è che Max Cuore Tenero Goodwin si appoggia alla sua famiglia del New Amsterdam per uscire dal tunnel della sua disperazione e che la sua famiglia putativa lo sostiene in tutti i modi oltre ad una scena tratta dai migliori film di Bollywood, in cui tutti cantano e ballano felici, a patto che si ignori il particolare che tale scena sia in realtà frutto dell’ultimo desiderio di un bambino condannato a morte da un tumore che non gli lascia scampo.
Di cattivo, e ci dispiace dirlo, c’è proprio la gestione della fine della storia d’amore tra Max ed Helen. Da una parte la famiglia del New Amsterdam che sostiene in tutto e per tutto Max è la stessa a cui lui aveva girato completamente le spalle nella scorsa stagione per andarsene in Inghilterra, il che rende tutto un po’ strano, dall’altra c’è il fatto che Max sembra vivere in una sorta di bolla di finzione che non gli permette di comprendere il motivo della fine della storia con Helen che, a sua volta, non riesce a dargli una ragione concreta per la sua decisione. Quantomeno a giudicare dalla sua altrettanto struggente lettera a Max. Solo grazie all’intervento di Iggy (Tyler Labine) quest’ultimo comincerà a leggere tra le righe di ciò che Helen aveva tentato di dirgli tante volte e cioè che la perfetta storia d’amore che lui ricorda, non era poi così perfetta per lei e che Helen, di fronte a lui, si sentiva un problema da risolvere o qualcosa di rotto da aggiustare.
Altra nota dolente è la questione Lauren (Janet Montgomery) che non solo ha ceduto la propria casa a Leyla (Shiva Kalaiselvan) “per non cadere in tentazione” e quindi si ritrova a dormire sul divano di Floyd (Jocko Sims) ma che, nel momento in cui decide di tornarci per prendere possesso della stanza degli ospiti (è la sua casa, santo cielo!), scopre che Leyla la condivide serenamente con un’altra. Vorremmo davvero dire qualcosa di sensato in proposito, ma l’unico commento che ci viene in mente è… boh!
Infine, cari autori, non crediate che non abbiamo notato quello sguardo e quel momento tra Max e la dottoressa Elisabeth Wilder (Sandra Mae Frank), perché l’abbiamo notato eccome.

Giudizio: BOCCIATO

Chicago Fire S11E01 Hold On Tight

Messa in onda USA: 21 settembre 2022

Cosa succede: L’inizio della première e l’interruzione dell’idilliaca luna di miele di Severide (Taylor Kinney) e Stella (Miranda Rae Mayo), quando il finale di stagione dello scorso anno era finito lasciando intendere che la vita di entrambi fosse seriamente in pericolo, si conclude con un deludente “molto rumore per nulla” e con Severide che finisce per andare testa a testa con il Detective che lo aveva aiutato, bruciando l’identità di un poliziotto corrotto e potenziale informatore che avrebbe potuto aiutare la Polizia a smantellare una grossa operazione di droga, per vedere punito chi aveva attentato alla sua vita ed a quella della moglie, dando la sensazione che questa decisione avrà delle serie ripercussioni.
Gallo (Alberto Rosende) scopre che Hawkins (Jimmy Nicholas) è stato trasferito per proteggere la carriera di Violet (Hanako Greensmith) e lo riferirà alla ragazza, agendo di fatto da cupido tra i due, che torneranno insieme per la fine dell’episodio.
Una delle parti migliori della puntata è invece incentrata sull’arrivo del nuovo vigile del fuoco Sam Carver (Jake Lockett), un ex compagno di accademia di Stella, che dovrà lavorare sotto il comando di lei e che è molto apprezzato da Boden (Eamonn Walker), ma non altrettanto da Stella stessa, che nonostante questo dimostrerà ancora una volta di aver meritato la sua promozione quando Boden metterà in discussione una sua decisione e Stella, con fermezza e professionalità, gli chiederà di lascargli lo spazio per fare il proprio lavoro, confidando nella sua buona fede e nelle sue capacità di comando.
La première si concluderà infine con una triste notizia, dopo aver ricevuto la visita del suo ex fidanzato, ora in procinto di sposarsi, Brett (Kara Killmer) si renderà conto che, pur amandolo ancora, non le è più possibile mantenere una relazione a distanza con Casey (Jesse Spencer), che lascerà con una struggente telefonata, decidendo di concentrarsi sulla propria carriera e sulla sua vita a Chicago.

Giudizio: PROMOSSO (con il 6 politico)

Chicago Med S08E01 How Do You Begin to Count the Losses

Messa in onda USA: 21 settembre 2022

Cosa succede: La première di Chicago Med riprende esattamente dal finale della stagione precedente, con l’incendio nel palazzo di proprietà di Will (Nick Gehlfuss) che costerà la vita a Milena (Riley Voelkel) per involontaria mano proprio dell’uomo che l’amava, Dylan (Guy Lockard). L’incendio farà temere anche per la vita di Hannah (Jessy Schram) con Dylan e Will che si sentiranno entrambi in colpa per quanto avvenuto, soprattutto quando, per la fine dell’episodio, verrà rivelato che la responsabile dell’incendio è la stessa donna con cui Will aveva anche flirtato per un breve periodo, coinvolta nel caso per cui lui deve testimoniare. Considerato però quanto sia durata la storyline dell’operazione sotto copertura di Will è un peccato che il tutto venga chiuso in maniera così sbrigativa e soprattutto con l’uscita di scena di Dylan, che deciderà di lasciare Chicago.
Il Dottor Scott non sarà tuttavia il solo a lasciare la serie in questa première, dopo l’intervento salvavita sulla dottoressa Pamela Blake (Sarah Rafferty) in cui Crockett Marcel (Dominic Rains) si è trovato a dover fare un’impossibile scelta, che ha messo a rischio la carriera della sua mentore ed amante, quest’ultima decide di voltare pagina per tentare di recuperare la piena funzionalità e tornare ad operare e lascerà l’ospedale mettendo in chiaro che non lo perdonerà mai per la decisione presa. Preso dai sensi di colpa, soprattutto dopo che verrà accusato di aver tentato di togliere di mezzo la sua mentore per prenderne il posto, Crockett tenterà persino di rinunciare alla specializzazione, ma Sharon (S. Epatha Merkerson) glielo impedirà. Nel complesso l’episodio ha il giusto ritmo per una première, chiude le trame in sospeso e ne introduce di nuove, ma il ricambio dei personaggi nello show è ormai così significativo ed avviene con una tale frequenza da lasciare confusi, oltre a rendere difficile affezionarsi davvero a chiunque. A sorpresa, per esempio, nell’episodio tornerà anche April (Yaya DaCosta) che incontrerà il suo ex Ethan Choi (Brian Tee) davanti alla tomba del padre di lui, al quale era venuta a rendere omaggio. Quella di April sarà tuttavia un’apparizione fugace, perché il personaggi tornerà solo nel 5° episodio come protagonista di una breve trama che la riguarderà.

Giudizio: BOCCIATO

Chicago P.D. S10E01 Let It Bleed

Messa in onda USA: 21 settembre 2022

Cosa succede: La prima cosa da osservare è che la Polizia ha un nuovo capo, un ex Detective della narcotici che, non solo sembra capire molto bene Voight (Jason Beghe), ma appare anche condivide i suoi metodi, il che potrebbe essere un importante giro di boa per lo show e per il protagonista indiscusso della serie che, molto spesso, si è trovato in contrasto con superiori difficili che lo hanno fortemente osteggiato. La seconda è che la notizia che Jesse Lee Soffer lascerà a breve lo show pesa come una spada di Damocle sull’episodio e sulla serie, che mostra già da tempo possibili motivazioni per quella che sarà la scelta di Jay, sempre che ovviamente gli autori non prendano decisioni più drastiche per la sua dipartita. Da quando infatti Halstead ha chiesto a Voight di non tenergli più nascosto nulla e considerarlo in tutto e per tutto il suo secondo, Hailey sta chiaramente cercando di proteggerlo e metterlo in guardia dal rischio di essere trascinato nel mondo di Voight e diventare quindi come lui, lasciando intendere che forse Jay possa decidere di andarsene proprio per evitare questo rischio. Se ciò accadesse, bisogna tenere in considerazione il problema di cosa accadrà al suo matrimonio e se Hailey si dimostrerà disposta a seguirlo. Quel che è certo è che la Detective non si fida delle parole di Voight e per tutto l’episodio non fa che mettere in discussione le sue scelte se non proprio i suoi ordini, causando a volte dei problemi operativi, il tutto come conseguenza della morte di Anna, per cui Voight si sente ancora in colpa al punto tale da decidere caparbiamente di tenere il suo quartiere libero dalla droga, perché la sua morte non sia stata vana. Ma tutto nel mondo di questo personaggio si trasforma in un’ossessione o una battaglia personale (a volte autolesionista) ed è evidente come in questa première sia lui che Hailey non abbiano superato la morte dell’informatrice. La tensione arriva infatti ad un punto tale che il discorso finale di Voight a Jay ed Hailey sull’essere responsabili ciascuno per le proprie azioni, risulta necessario, soprattutto dopo che la Detective trascorre l’episodio nella convinzione che Voight ce l’abbia con lei per aver sparato ad Anna e lui sia divorato a sua volta dai sensi di colpa. Per lavorare in maniera efficace la squadra deve riguadagnare tutto il sangue freddo ed i due sposini, in particolare, dovrebbero provare a costruire una relazione che non sia solo incentrata sul loro lavoro o sui grattacapi che Voight gli procura.

Giudizio: PROMOSSO

Law & Order OC S03E01 Gimme Shelter, Part I + Law & Order SVU S24E01 Gimme Shelter, Part II + Law & Order S22E01, Gimme Shelter, Part III (Crossover)

Messa in onda USA: 22 settembre 2022

Cosa succede: C’è molta retorica nel finale del crossover tra i tre show, che fungono da première per Law & Order Organized Crime, Law & Order Special Victim Unit e Law & Order, ma è una buona retorica, più realistica di quanto non siano molte serie televisive in cui i buoni prevalgono ed i cattivi pagano per i loro crimini. A parte il buffo fatto che, con il ritorno dei russi come indiscussi cattivi, l’impressione sia quella di essere catapultati negli anni Ottanta e sorvolando sul cliché della scena finale in cui campeggia al centro dell’inquadratura lo skyline newyorkese con un grattacielo illuminato dai colori della bandiera ucraina, il crossover tra le tre serie funziona bene perché è un vero crossover, con una storyline che si dipana tra i tre show ed ha senso solo se vista nel giusto ordine, con i vari protagonisti delle serie che interagiscono tra loro.
La buona notizia è che gli autori debbono aver ascoltato le lamentele del pubblico (che qualche volta ha effettivamente ragione) rendendo il personaggio del Detective Cosgrove (Jeffrey Donovan) molto più umano ed allontanandolo dallo spauracchio di essere la migliore rappresentazione del peggiore dei poliziotti: bianco, ottuso e tendente alla violenza. Nel crossover, invece, il detective sarà l’inconsapevole traino della trama quando assisterà al tragico omicidio di una bambina di 15 anni per mano di un killer, che avrà un grande impatto su di lui e dal quale si passerà poi ad un’indagine per traffico di essere umani che condurrà ad una per terrorismo (con tanto di bomba che esploderà in pieno centro a New York), con qualche vittima lasciata per strada e soprattutto con l’amara consapevolezza che più puro è il pedigree del criminale, più difficile sarà colpirlo.
Tra le molte cose che accadono in questo crossover, segnaliamo il nuovo ingresso in Law & Order del Detective Shaw (Mehcad Brooks) che prenderà il posto di Bernard (Anthony Anderson) come partner di Cosgrove, la morte di Vincent, il giovane informatore di Stabler (Christopher Meloni) ed il ferimento di Amanda (Kelli Giddish) che, per proteggere una testimone, verrà raggiunta da una pallottola allo stomaco. Di recente è stato annunciato che l’attrice lascerà a breve la serie e sospettiamo che i traumatici eventi di questo crossover avranno un ruolo nella decisione del personaggio di lasciarsi alle spalle un lavoro ormai troppo rischioso ed anche se non sappiamo come questo influirà sulla sua relazione con Carisi (Peter Scanavino) la sua strada sembra ormai segnata.
Come anticipavamo, l’aspetto più interessante di questo riuscito crossover, è che si rivela una storia in cui i protagonisti sono costretti ad accettare una serie di difficili compromessi (tranne la sempre formidabile Olivia Benson di Mariska Hargitay, che stupirà ancora tutti facendo il meglio per la vittima che deve proteggere infischiandosene di tutto il resto), in seguito ai quali, nonostante gli sforzi di tutti e soprattutto delle parole di Nathan Price (Hugh Dancy) la giustizia quella vera, se davvero ne esiste una, non sarà affatto servita.

Giudizio: PROMOSSO

The Rookie S05E01 Double Down

Messa in onda USA: 25 settembre 2022

Cosa succede: Un’ottima première quella della 5^ stagione di The Rookie, che torna dalla pausa estiva riportando in auge il più riuscito dei suoi cattivi di lungo corso: Rosalind Dyer (Annie Wersching). La spietata assassina riesce infatti a fuggire di prigione scatenando un vero e proprio infermo e lasciandosi alle spalle alcune vittime, come l’agente incaricato di sorvegliarla, i genitori dell’avvocato/folle complice che l’ha aiutata a riconquistare la libertà e l’attuale compagno di Lucy (Melissa O’Neil), Chris Sanford, che l’agente e Tim (Eric Winter) trovano quasi in fin di vita. Il tutto mentre Rosalind continua a palesare la propria ossessione per John Nolan (Nathan Fillion).
In seguito agli eventi del finale di stagione scopriamo che a Nolan viene data un’occasione unica: la possibilità di scegliere qualsiasi incarico voglia nel Dipartimento di Polizia e lui, come prevedibile, deciderà di dare l’esame per diventare Agente Istruttore.
Mentre la relazione tra Nolan e Bailey (Jenna Dewan) continua senza scossoni e anche un po’ (tanto) nella noia, la scintilla tra Lucy e Tim si fa sempre più evidente.
Nessuno dei due, per paura di rovinare il proprio rapporto di amicizia, ha infatti davvero il coraggio di ammettere cosa prova e proprio quando, tornando a casa dopo il successo della loro operazione sotto copertura (per gli amici fanfiction), decideranno di lasciarsi andare e trascorrere la notte insieme, Lucy troverà Chris sul suo divano con i polsi tagliati, nella forma più crudele di sostitutivo di doccia fredda che autore televisivo potesse concepire. Tra i due colleghi la chimica è tuttavia evidente e comprendiamo bene perché gli autori vogliano continuare a tenere nella manica l’asso della tensione sessuale inespressa. Ciò che è curioso è che il rapporto sentimentale più interessante della serie, nonché uno dei componenti della coppia più shippata di The Rookie, non sia il protagonista dello show.

Giudizio: PROMOSSO

I film e le serie imperdibili

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.

Mostra il palinsesto