Esattamente una settimana fa è finalmente giunto anche in Italia il nuovo film di Mortal Kombat. La pellicola, diretta da Simon McQuoid vanta sicuramente dei buoni momenti, ma nonostante le numerose citazioni al materiale originale non è riuscita nell’intento di accontentare tutti i fan della saga. Non bastano, infatti, buone sequenze d’azione e un character design ben trasposto per trasmettere le stesse sensazioni del videogioco di NetherRealm Studios. Poco aggiungono anche le tanto attese fatality, che donano a tutta la produzione un tocco trash non indifferente e che vengono evidenziate anche dai personaggi con frasi e riferimenti tanto esagerati, quanto fuori contesto. Detto questo, si tratta comunque di un film che potrebbe diventare il guilty pleasure di qualche appassionato al franchise. Noi non possiamo far altro che sperare in un sequel che sappia prendere quanto di buono messo in piedi da McQuoid e che sappia potenziarlo a dovere.

Mortal Kombat non è comunque i...