Dopo XCOM 2 Collection e BioShock The Collection, o meglio, in contemporanea, anche Borderlands Legendary Collection ha fatto il suo debutto su Nintendo Switch, portando sull’ibrida della Grande N buona parte della serie di Gearbox. La saga cominciata nel 2009 non ha certo bisogno di presentazioni e negli anni ha conquistato il cuore e i pollici degli appassionati, imponendosi come punto di riferimento per i looter shooter, presentandosi – anzi – come precursore del genere per il grande pubblico, riuscendo a definirne la forma e i contorni all’interno di un universo narrativo denso, coerente, irriverente e bizzarro.

L’accostamento tra gioco di ruolo e FPS, accompagnato da una scrittura tagliente e provocatoria, spesso fuori luogo, dissacrante, e proprio per questo irresistibile, ha forgiato un mondo folle, una sorta di apocalisse divertente, dove a un colpo di pistola si risponde con una battuta da B-movie, o alla peggio con una risata, incassando proiettili come anat...