I trailer e gli spot tv di Star Wars – il Risveglio della Forza hanno mostrato una percentuale di scene del film molto inferiore rispetto alla media dei blockbuster odierni. Eppure, nonostante la Lucasfilm abbia mantenuto il massimo controllo sui materiali promozionali, ci sono alcune immagini che non ritroviamo poi nel film definitivo. E questo lascia immaginare che ci siano diverse scene tagliate, per non parlare di interi personaggi.

Qualche giorno fa, Abrams ha spiegato a Collider che la sua prima versione del montaggio durava tra le 2 ore e 30 e le 2 ore e 40, e che c’erano una dozzina di scene tagliate. Non sappiamo se saranno nell’edizione home video del film, ma intervistato da EW a riguardo, il regista J.J. Abrams spiega il motivo dietro ai tagli:

A volte scopri che cose per cui avevi combattuto e che volevi girare a tutti i costi finiscono per essere totalmente non consequenziali, e addirittura sarebbe meglio rimuoverle. Per quanto uno cerchi di scrivere e girare solo ciò che è necessario per l’economia del film – nessuno vuole sprecare tempo – quando sei in sala montaggio ti rendi conto, per esempio, che introdurre un personaggio in quella determinata scena in realtà diminuisce il potere degli altri personaggi, o che dare quella determinata informazione in realtà ti distrae da ciò su cui in realtà dovresti concentrarti.

Esistono delle immagini di una scena che nel film non c’è: quella in cui Maz Kanata consegna a Leila la spada laser di Luke. Spiega Abrams:

Quella scena l’abbiamo girata effettivamente, ma poi l’abbiamo tolta. A un certo punto, Maz doveva seguire i protagonisti alla base della Resistenza, ma poi ci siamo resi conto che non avrebbe fatto nulla di valore, l’avremmo solo vista lì in giro. Lupita ha girato delle scene sul set per quella sequenza, ma alla fine ci siamo resi conto che era meglio toglierla.

Il risultato, tuttavia, è che sembra che Maz svanisca nel nulla dopo la scena d’azione a Takodana, e non sappiamo quale sia il suo destino (anche se viste le parole di Abrams diamo per scontato che sia sopravvissuta).

 

129210

 

Anche la scena in cui Kylo Ren accende la spada laser in mezzo al bosco innevato, presente nel trailer e diventata iconica, è stata tagliata:

 

 

Ci sono anche personaggi che sono stati letteralmente rimossi dal film, e che tuttavia sono presenti nel merchandise o nelle foto di produzione diffuse durante i mesi. Uno di essi si chiama Constable Zuvio, alieno mostrato con una immagine ufficiale su Empire ma non presente nel film. Zuvio ha una sua action figure nella linea della Hasbro dedicata al film, un “ufficiale della legge in un mondo prevalentemente senza leggi, privo di umorismo, mantiene l’ordine in una zona di frontiera e commercio”. Nel database di StarWars.com scopriamo che Zuvio vive su Jakku, che è il leader della milizia dell’avamposto di Niima e che si occupa di vigilare su eventuali furti, truffe e simili.

In effetti, diverse immagini dietro le quinte dimostrano che Zuvio era sul set di Jakku ad Abu Dhabi. Libri e giocattoli del film sono stati sviluppati prima della fine del montaggio del film, e questo spiega perché è presente nonostante sia stato tagliato dal film. La sua scena, descritta da Slashfilm (che tuttavia non conferma la sua veridicità):

Dopo che Rey veniva attaccata dai malviventi che volevamo rapire BB-8, Consable Zuvio interveniva per placare la rissa. Dopo i chiarimenti, Rey tornava verso la sua abitazione, consapevole del fatto che l’ignobile Unkar vuole mettere le mani sul suo droide. Originariamente Finn non era ancora scappato dal Primo Ordine: BB-8 lo avrebbe riconosciuto solo il giorno dopo.

Il montaggio finale collega le scene escludendo Zuvio e sintetizzando tutto in un’unica sequenza.

constable-zuvio_2814b373-700x350

 

C’è poi un tale Sarco Plank. Anche lui era presente in una foto, pubblicata da Vanity Fair, e anche lui ha una action figure della Hasbro. È un mercante di rottami che rovista nei mondi di frontiera per i ricchi, e deve indossare una maschera speciale per poter respirare l’atmosfera del suo pianeta natale. Il database di StarWars.com lo descrive come un “membro insettoide della specie dei Melitto, un mercante di rottami amorale, cacciatore di taglie e mercante di armi che fa affari nell’avamposto Niima su Jakku.” Anche in questo caso, il suo personaggio faceva parte delle scene girate a Jakku ma è stato tagliato (si intravede sullo sfondo in una inquadratura); probabilmente era una delle numerose figure a caccia di BB-8 e Rey dopo che il Primo Ordine aveva messo una taglia sulla loro testa. Tuttavia, come Zuvio è protagonista di una storia in uno dei libri della serie Journey to Star Wars: the Force Awakens, in particolare una storia intitolata The Weapon of a Jedi: a Luke Skywalker Adventure, dove scopriamo che Sarco Plank si è scontrato, in passato, con Luke.

 

ZZ30863524-700x374

 

 

Vi ricordiamo che potete scrivere la vostra recensione di Star Wars – il Risveglio della Forza e confrontarvi con gli altri lettori in questo post.

Cosa ne pensate? Potete dircelo nei commenti o in questo post del forum Star Wars.

Scritto da J.J. Abrams e Lawrence Kasdan, e diretto da Abrams, Star Wars: Il Risveglio della Forza è prodotto da Kathleen Kennedy, J.J. Abrams, Bryan Burk.

Nel cast John Boyega, Daisy Ridley, Adam Driver, Oscar Isaac, Andy Serkis, Domhnall Gleeson, e Max von Sydow oltre a membri del cast originale quali Harrison Ford, Carrie Fisher, Mark Hamill, Anthony Daniels, Peter Mayhew e Kenny Baker.

La colonna sonora è composta ancora una volta da John Williams, il film è uscito il 18 dicembre negli USA, il 16 in Italia.