Ci sono voluti solo nove giorni. Checco Zalone è un fenomeno, e dopo aver battuto numerosi record ora inizia a battere anche se stesso. Ieri Quo Vado? ha raccolto altri 4.1 milioni di euro al box-office italiano, salendo così a 45 milioni in soli nove giorni, più di quanto incassato da Che Bella Giornata in tutta la sua corsa (43 milioni). Non solo: il film ha battuto anche i 42.3 milioni di euro incassati nella sua corsa originale da Titanic, escludendo quindi i 7.8 milioni della riedizione in 3D. Quo Vado? è quindi oggi il terzo maggiore incasso di sempre in Italia.

Una precisazione: i dati di Titanic sono inferiori rispetto a quelli reali (oltre 60 milioni) perché all’epoca Cinetel copriva una porzione inferiore di sale in Italia, tuttavia le classifiche che si citano generalmente sono proprio quelle Cinetel e sono quindi soggette a convenzioni. Un’altra convenzione, per esempio, è quella secondo cui non si tiene conto dell’inflazione: se si contano gli spettatori reali, infatti, Titanic è a 7.9 milioni (sempre nel dato parziale Cinetel e non includendo la riedizione 3D), Che Bella Giornata a 6.8 milioni e Quo Vado? a 6.3. L’impressione è che il film di Checco Zalone batterà anche questi dati “reali” nelle prossime settimane.

Seconda posizione, sabato, per La Grande Scommessa, che incassa 586mila euro e sale così a un milione di euro. Terzo posto per Il Piccolo Principe, con 564mila euro e 5.8 milioni complessivi, seguito da Il Ponte delle Spie che incassa 397mila euro e sale a ben 9.1 milioni di euro. Chiude la top-five Star Wars – il Risveglio della Forza, con 295mila euro e 24.2 milioni complessivi.