Con l’arrivo nei cinema di Batman v Superman: Dawn of Justice, il regista Zack Snyder deve ancora fare i conti con una cosa che lo tormenta dal 2013: il finale a base di morte e distruzione di L’Uomo d’Acciaio e le azioni di Superman, da sempre giudicate poco adeguate alla salvaguardia di Metropolis e dei suoi abitanti.

In un’intervista rilasciata al Wall Street Journal (via CBM) il filmmaker ha raccontato di come qualcuno, di recente, gli abbia detto di non ricordare un film con un analogo quantitativo di danni collaterali.

Gli ho detto “Ah, davvero? E cosa mi dici di Star Wars: Il Risveglio della Forza?”. In Guerre Stellari hanno distrutto cinque pianeti eliminando in un attimo qualche miliardo di persone. Penso che il nuovo Star Wars abbia il più elevato bilancio di vittime di tutta la storia del cinema se dobbiamo metterci qua a fare i conti […] Diciamo che sono rimasto colpito dal fervore con cui è stato difeso il concetto di Superman. Mi è sembrato che se la siano presi in maniera personale perché stavo cercando di far crescere il personaggio.

***

Questa la sinossi ufficiale del film:

Temendo le azioni di un supereroe, rimasto troppo a lungo senza controllo, il formidabile vigilante di Gotham City affronta il più osannato salvatore di Metropolis, mentre il mondo cerca di capire di quale eroe abbia realmente bisogno. E mentre Batman e Superman si dichiarano guerra, improvvisamente una nuova minaccia emerge, mettendo a repentaglio la sopravvivenza del genere umano.

I NOSTRI SPECIALI

Cosa ne pensate? Potete dircelo nei commenti o in questo post del forum Supereroi.

Confermati nel cast di Batman V Superman: Dawn of Justice Henry Cavill, Amy Adams, Diane Lane e Lawrence Fishburne. Ben Affleck interpreterà Batman, Gal Gadot sarà Wonder Woman, Jesse Eisenberg sarà Lex Luthor, Ray Fisher sarà Cyborg. Nel cast anche Holly Hunter e Jeremy Irons. Alla sceneggiatura troveremo di nuovo David S. Goyer accanto a Snyder stesso e a Chris Terrio. A produrre il film Charles Roven, Deborah Snyder. Il film è arrivato nelle sale italiane il 23 marzo.