La Sony, come saprete, aveva puntato molto su Ghostbusters. Prima ancora che il reboot di Paul Feig fosse nelle sale, la compagnia ha iniziato un ciclo di conversazioni interne circa le possibilità di realizzare sia un eventuale spin-off con Chris Pratt e Channing Tatum sia un potenziale film di animazione. Dopo il tonfo al botteghino del reboot di Feig, lo studio ha momentaneamente accantonato varie possibilità che si sarebbero aperte in caso di successo. Il franchise è oggi certamente incerto. Tuttavia, non è definitivamente morto.

In un’intervista concessa a iO9, a parlare dell’attuale situazione e del potenziale futuro di Ghostbusters come “property” è stato Ivan Reitman:

Certamente un successo più ampio sarebbe stato meglio. Tuttavia, considerando che l’ultimo film [prima del reboot] è stato fatto quasi 30 anni fa, devo dire che è andato relativamente bene. Penso però che il vero problema [del film di Feig] sia stato nel fatto che è costato troppo. Io personalmente, poi, avevo altri punti di vista a proposito della direzione che il film avrebbe dovuto prendere e ovviamente ne ho parlato con Paul. Ma il film era suo, e lui è chiaramente un regista di grande talento. Ho voluto dargli lo spazio sufficiente per permettergli di realizzare il film che aveva in mente. [Dopo l’ultimo film] abbiamo virato verso un film di animazione e stiamo sviluppando idee per dei live-action. Vorrei legare insieme tutte queste storie in un universo coerente. Parte del mio lavoro, adesso, è fare proprio questo.

Reitman spera che un eventuale film di animazione possa vedere la luce entro il 2019 o il 2020, anche se non ne è ancora certo:

Dipende dalla velocità con la quale riusciamo a mettere i pezzi insieme. È dura realizzare un film di animazione.

Nessun commento da parte di Reitman, invece, sulle possibilità che vengano realizzati altri film in live-action. L’ultimo film, uscito nel 2016, ha avuto un budget di 144 milioni di dollari e ne ha incassati 229 a livello globale.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

La sinossi ufficiale di Ghostbusters di Paul Feig:

Abby ed Erin sono una coppia di scrittrici semi sconosciute che decidono di pubblicare un libro sui fantasmi. La loro tesi consiste nell’affermare che questi sono assolutamente reali. Tempo dopo Erin ottiene un prestigioso incarico come docente della Columbia University. Quando il libro sugli spettri, ormai dimenticato, ricompare, diventerà lo zimbello della facoltà e sarà costretta a lasciare il lavoro. La sua credibilità è persa ed Erin decide a quel punto di riunirsi ad Abby aprendo una ditta di acchiappafantasmi. Scelta che si rivela vincente: Manhattan è invasa da una nuova ondata di spettri e non ci sarà altro da fare per il team che dargli la caccia.

Chris Hemsworth interpreta il segretario delle Ghostbusters, nel cast anche Michael K. Williams, Matt Walsh, Andy Garcia (il sindaco di New York) e Neil Casey (il villain).

Fonti: iO9, Collider