In occasione della Star Wars Celebration, la Lucasfilm ha confermato che Star Wars: Episodio IX inizialmente aveva una parte piuttosto ampia per Carrie Fisher, e che per questo il film è stato riscritto dopo la tragica scomparsa dell’attrice avvenuta lo scorso dicembre.

Ora il regista Colin Trevorrow spiega in una intervista con Cinemablend quanto sarà difficile dare una degna conclusione alle vicende di Leia:

Era uno dei protagonisti principali [di episodio IX], non è un segreto. Lo era davvero. Ed è estremamente triste per tutti noi, soprattutto perché era così amata dalla famiglia di Star Wars e tutti coloro che lavoravano con lei. Penso che le nostre opzioni siano limitate principalmente da noi stessi, nel senso che ci sono solo alcune cose che vogliamo fare. Ma posso garantirvi che la cosa verrà gestita con amore e rispetto, e con tutto il cuore che Carrie Fisher merita.

Il riferimento è palesemente al fatto che la Disney e la Lucasfilm hanno dichiarato di non voler ricreare il personaggio in CGI. Sappiamo che il ruolo di Leia è stato ridotto nella riscrittura della sceneggiatura, ma probabilmente non è stato cancellato: è quindi possibile che Leia venga inserita nel film utilizzando un misto di controfigure, scene riutilizzate e poca CGI (come avvenuto con Paul Walker in Fast & Furious 7).

Vi ricordiamo che Episodio IX uscirà il 24 maggio 2019, e che rivedremo un’ultima volta Carrie Fisher nei panni di Leia in Star Wars: Episodio VIII a dicembre.