L’Invasione degli Ultracorpi (Invasion of the Body Snatchers), il romanzo di Jack Finney uscito nel 1955 e arrivato al cinema nel 1956 con il classico omonimo diretto da Don Siegel, sta per tornare al cinema.

Dopo Terrore dallo Spazio Profondo del 1978, Ultracorpi – L’Invasione Continua (1993) e Invasion (2007), la New Line ha commissionato a David Leslie Johnson (The Conjuring 2 e 3) il compito di realizzare lo script della nuova iterazione cinematografica della storia. Non si conoscono, attualmente, ulteriori dettagli sulla data di uscita e sul nome di chi si metterà seduto dietro alla macchina da presa.

A seguire la trama della pellicola di Don Siegel (via Wikipedia):

Il dottor Miles J. Bennell racconta al collega dottor Hill una storia allucinante. La cittadina di Santa Mira è stata invasa da extraterrestri che copiano perfettamente gli abitanti ai quali si sostituiscono durante il sonno. Queste creature si replicano all’interno di enormi baccelli che crescono finché creano copie senza sentimenti ed eliminano gli originali.

Bennell prova a dare l’allarme, ma nessuno gli crede: la cittadina è diventata centro di smistamento dei baccelli e tutti gli abitanti sono ormai doppiati. Tenta la fuga insieme alla fidanzata ma durante il viaggio la donna non riesce a rimanere sveglia e si addormenta, diventando a sua volta replicante.

Sconvolto, raggiunge un’autostrada dove prova a mettere in guardia gli uomini del pericolo, ma viene arrestato e portato all’ospedale presso il dottor Hill, che ascoltata la storia lo giudica pazzo; ma proprio al termine del racconto di Bennell, giunge in ospedale un ferito coinvolto in un incidente stradale, era alla guida di un autocarro pieno di strani baccelli proveniente da Santa Mira. Il dottor Hill si rende conto che Bennell ha detto la verità e telefona per dare l’allarme generale.