Edge of Tomorrow – Senza Domani, il film del 2014 di Doug Liman con Tom Cruise e Emily Blunt non ha avuto molta fortuna con il proprio titolo. Dopo la release nelle sale con il titolo Edge of Tomorrow, l’action sci-fi di Liman ha poi visto la luce in home video (USA) con un nuovo nome, ovvero Live Die Repeat.

Lo stesso regista, parlando con Den of Geek ha svelato il retroscena relativo al cambio di titolo e del nome che porterà il suo sequel:

Bene, la graphic novel da cui è tratto si intitola All You Need is Kill.  Stavo realizzando una commedia, una commedia d’azione e All You Need Is Kill non mi sembrava il titolo più adatto per esprimere il tono del film. Lo studio voleva intitolarlo “Edge of Tomorrow”, mentre io “Live Die Repeat”. Ho combattuto con tutte le mie forze per quel titolo ma ho perso. Poi quando è uscito in sala il pubblico lo ha amato, e nonostante questo al box-office non è andato bene come ci si aspettava, così sono andato dall’executive della Warner Bros. che ha insistito sul fatto che Edge of Tomorrow fosse il titolo migliore. E io ero come “Beh evidentemente non lo è. Avete commesso un errore”. Ho fatto lo sbaglio madornale di dire a qualcuno ad Hollywood che aveva sbagliato – letteralmente. Alla fine mi sono ritrovato a chiamare quella persona per scusarmi del fatto di aver segnalato lo sbaglio. Hanno poi iniziato a chiamare il film con il titolo da me scelto, ovvero Live Die Repeat. Ci hanno girato un po’ intorno, e quando faremo il sequel si intitolerà Live Die Repeat. Il sequel sarà Live Die Repeat and Repeat.

Nel cast del film tratto dalla graphic novel “All You Need Is Kill” di Hiroshi Sakurazaka, oltre a Tom Cruise ed Emily Blunt, anche Bill Paxton e Charlotte Riley.

Qui sotto potete leggere la sinossi:

In un futuro prossimo, una razza aliena ha colpito la Terra con un implacabile assalto che nessuno esercito al mondo riesce a respingere. Il tenente William Cage è un ufficiale che non ha mai partecipato neppure a un combattimento quando viene inviato a compiere una missione suicida. Ucciso in pochi minuti, incredibilmente Cage si risveglia ed è costretto a combattere e a morire ancora e ancora, in un continuo loop temporale.