Aquaman: il regista parla della “storia shakespeariana” alla base del film

Aquaman di 1 gennaio 2019
tempo di lettura 2'
Confermando che il film sarà una storia “shakespeariana” della rivalità tra fratelli, James Wan è tornato a parlare di Aquaman, il cinecomic DC in arrivo a fine anno.

Queste le sue parole sui cattivi della pellicola:

L’antagonista principale sarà Orm, interpretato da Patrick Wilson. Anche Black Manta, interpretato da Yahya [Abdul-Mateen], finirà coinvolto anche lui in quel mondo. La storia principale, comunque, è come un classico di Shakespeare sulla rivalità tra un fratello di un mondo e un fratello di un altro mondo.

Ha poi spiegato:

Siamo abituati a film di supereroi in cui la minaccia viene da un’altra dimensione o ci sono alieni da un altro universo che cercano di distruggere la Terra. Non abbiamo mai visto un film in cui la minaccia è una immensa civiltà nascosta sotto il nostro naso, nell’oceano. L’idea che possa esistere una civiltà gigantesca che vive proprio sotto di noi è eccitante ma spaventosa.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Nel cast del film, diretto da James Wan, Jason Momoa nei panni di Arthur Curry / Aquaman, Amber Heard (Mera), Willem Dafoe (Vulko), Tamuera Morrison (Tom Curry), Dolph Lundgren (Nereus), Yahya Abdul-Mateen II (BLack Manta), Patrick Wilson (Orm / Ocean Master), Nicole Kidman (Atlanna), Ludi Lin (Murk).

Prodotto da Peter Safran e prodotto a livello esecutivo da Zack Snyder, Deborah Snyder, Rob Cowan, Jon Berg e Geoff Johns, il film uscirà il 21 dicembre 2018 negli USA e a gennaio 2019 in Italia.

Creato da Paul Norris e Mort Weisinger, Aquaman è comparso per la prima volta nei fumetti DC in “More Fun Comics” #73 del 1941.

Trovate tutte le informazioni sul film nella nostra scheda.

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.