Avengers – Infinity War continua a dominare il box-office globale. Il film dei Marvel Studios ha chiuso il weekend con ben 349 milioni di dollari in tutto il mondo, di cui 200 nella sola Cina, dove ha registrato il secondo miglior esordio di sempre in tre giorni. La Cina supera quindi subito la Corea del Sud (84.6 milioni) e diventa il secondo mercato del film dopo gli USA. In UK la pellicola ha superato gli 82 milioni di dollari, in Brasile i 55.6, in Messico i 54.8, in India i 41 milioni, in Australia i 40.7, in Francia i 39.8, in Germania i 36.1, in Russia i 28.6, in Giappone i 27.8.

Negli USA il weekend si è concluso con un incasso di 61.8 milioni di dollari, per un totale di 547.8 milioni di dollari in soli 17 giorni di sfruttamento (è già l’ottavo migliore incasso di sempre).

Fuori dagli USA il film ha superato il miliardo di dollari, il maggiore incasso di sempre per un cinecomic. In tutto il mondo è arrivato a 1.6 miliardi di dollari, il quinto incasso globale di sempre, appena sotto Jurassic World.

Seconda posizione per Life of the Party, che apre con 18.5 milioni di dollari e una buona media di cinquemila dollari per sala. Al terzo posto Breaking In apre con 16.5 milioni di dollari, con una media di oltre seimila dollari per sala. È costato solo 6 milioni.

Scende al quarto posto Overboard: il film raccoglie altri 10.1 milioni di dollari, per un totale appena sotto i trenta milioni. Nel corso del weekend ha debuttato anche in Messico, dove ha incassato 10.5 milioni di dollari, il secondo miglior esordio di sempre dopo Avengers: Infinity War.

Chiude la top-five A Quiet Place, con 6.4 milioni di dollari e un totale di ben 169.5 milioni di dollari. In tutto il mondo ha superato i 270 milioni.

L’altra nuova uscita del weekend, Nothing to Loose, apre al 17esimo posto con 646mila dollari e una media di oltre novemila dollari per sala (è uscito in poche decine di cinema).