All’inizio di quest’anno forse ricorderete che La Forma dell’Acqua – The Shape of Water è stato al centro della cronaca per questioni legate a dei presunti plagi.

Il drammaturgo Paul Zindel aveva fatto infatti fatto causa alla Fox per una questione di plagio. L’uomo sosteneva infatti che il lungometraggio di del Toro fosse un plagio dell’opera teatrale di Zindel intitolata “Let Me Hear You Whisper”, in cui una donna delle pulizie che lavorava in un laboratorio governativo entrava in contatto con un delfino intelligente e decideva di liberarlo.

Tali accuse non hanno gravato sulla promozione del film, tanto che è riuscito anche ad ottenere ben 4 premi Oscar tra cui Miglior Regia e Miglior Film.

Ebbene nei giorni scorsi, secondo quanto riportato da Deadline il giudice Percy Anderson ha ufficialmente respinto le accuse sopracitate rivolte a del Toro e alla Fox Searchlight, in quanto le somiglianze tra le due opere riflettono molti aspetti di altri film incentrati sul rapporto tra umani e creature animali.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

La pellicola è ambientata nel 1963 ed è incentrata su una impiegata muta di un laboratorio (Hawkins) che si innamora di un uomo anfibio tenuto prigioniero (Shannon), questa la sinossi ufficiale:

The Shape of Water è una favola ultraterrena ambientata intorno al 1962 sullo sfondo dell’America della Guerra Fredda. All’interno del remoto laboratorio governativo di massima sicurezza dove lavora, la solitaria Elisa è intrappolata in una vita di silenzio e isolamento che viene cambiata per sempre quando lei e la sua collega Zelda scoprono un esperimento segreto.

Il film è uscito nei cinema italiani il 14 febbraio.

FONTE: Io9

Consigliati dalla redazione