Come sappiamo il nuovo capitolo di Halloween diretto da David Gordon Green non terrà conto dei sequel del film, ma fungerà da seguito diretto al primo lungometraggio del 1978.

In virtù di ciò lo stesso regista ha recentemente parlato di Michael Myers e della sua evoluzione:

Michael Myers non si è evoluto in alcun modo come personaggio [dal 1978]; lui è l’essenza del male. Non ha un carattere. Non ha personalità. Non ha interessi. È qualcuno che va avanti e reagisce al mondo che lo circonda, ma non ha alcun tipo di obiettivo cosciente. La nostra storia prende il via da come il mondo reagisce al suo comportamento.

Jamie Lee Curtis torna all’iconico ruolo di Laurie Strode, che giunge allo scontro finale con Michael Myers, l’uomo mascherato che le ha dato la caccia da quando era sfuggita per un soffio alla carneficina della notte di Halloween avvenuta quattro decenni prima.

Il Maestro dell’horror John Carpenter è produttore esecutivo e consulente creativo di questo capitolo, e unisce le forze con il produttore leader della cinematografia horror contemporanea, Jason Blum (Get Out, Split, The Purge, Paranormal Activity). Ispirato da un classico di Carpenter, i registi David Gordon Green e Danny McBride hanno creato una storia che apre una nuova strada rispetto agli eventi del film-pietra miliare del 1978, e Green ne firma anche la regia. Halloween è prodotto inoltre da Malek Akkad, la cui Trancas International Films ha prodotto la saga di Halloween fin dalla sua nascita, e Bill Block (Elysium, District 9). Oltre a Carpenter e Curtis, Green e McBride sono invece i produttori esecutivi per quanto riguarda la Rough House. Halloween sarà distribuito in tutto il mondo da Universal Pictures.

FONTE: CB