Weekend decisamente positivo al box-office americano: entrambe le nuove uscite hanno superato, e di molto, le aspettative iniziali con tanto di record infranti per il mese di ottobre.

In particolare, Venom ha infranto il record del miglior esordio di sempre nel mese di ottobre, battendo i 55.7 milioni di dollari con 80 milioni di dollari stimati in tre giorni (anteprime di giovedì incluse). Si tratta di una cifra nettamente superiore ai 60/65 milioni che si immaginavano solo qualche giorno prima dell’uscita, anche per via delle recensioni piuttosto negative. Invece la campagna marketing del film deve aver funzionato molto bene, e anche il passaparola visto la buona tenuta durante il weekend. Da notare anche il risultato internazionale, che si assesta sui 205 milioni di dollari in tutto il mondo nel primo weekend (un altro record per ottobre). Il budget dichiarato del film è di 100/110 milioni di dollari (più marketing e distribuzione), se l’andamento al box-office americano si manterrà buono non dovrebbe faticare a chiudere sopra i 200 milioni.

Con 42.6 milioni di dollari, A Star is Born debutta al secondo posto, anche in questo caso sopra le aspettative iniziali. Il dramma musicale con Lady Gaga e Bradley Cooper ha il vantaggio di un’ottima accoglienza della critica ai festival, e dovrebbe avere gambe decisamente lunghe nelle prossime settimane, anche grazie alla stagione dei premi.

Al terzo posto Smallfoot incassa 14.9 milioni di dollari, salendo a 42.7 milioni in dieci giorni, mentre al quarto posto Night School incassa 12.2 milioni di dollari e sale a 46.7 milioni di dollari. Quinta posizione per Il Mistero della Casa del Tempo, che incassa 7.3 milioni di dollari e sale a 55.1 milioni di dollari. Al sesto posto A Simple Favor incassa 3.4 milioni di dollari, per un totale di 49 milioni di dollari.

Al settimo posto The Nun incassa 2.6 milioni di dollari e sale a 113.3 milioni di dollari, mentre Hell Fest incassa 2 milioni all’ottavo posto (8.8 milioni complessivi). Chiudono la top-ten Crazy & Rich, con 2 milioni di dollari e 169.1 milioni in due mesi, e The Predator con 900mila dollari e un totale di quasi 50 milioni.

 

Consigliati dalla redazione