Mentre sul fronte europeo la commissione europea ha deciso di prendersi un altro mese (11 novembre) prima di deliberare sull’accordo di acquisizione degli asset entertainment della 21st Century Fox da parte della The Walt Disney Company (pare che vi siano state alcune concessioni da parte della Disney per placare l’antitrust), negli Stati Uniti prende sempre più forma la “nuova Disney” post-acquisizione (il dipartimento di giustizia ha infatti dato il via libera all’operazione a giugno).

La Disney ha infatti rivelato il team di dirigenti del dipartimento cinematografico della 20th Century Fox che intende “tenere”: Emma Watts (vice chairman di Twentieth Century Fox Film), Elizabeth Gabler (chief di Fox 2000), Steve Gilula e Nancy Utley (capi di Fox Searchlight); tutti faranno capo a Alan Horn (chairman di Walt Disney Studios). Non è stato chiarito se avranno nuovi ruoli e nuovi titoli: è infatti ancora avvolto nel mistero il destino del marchio 20th Century Fox. Sappiamo che Fox Searchlight rimarrà intatta, mentre è possibile che anche gli altri due studios continuino a operare “sotto l’ombrello della Disney”, anche se è improbabile che la compagnia mantenga lo stesso approccio virtualmente privo di interferenze avuto con le acquisizioni di LucasFilm, Marvel Studios e Pixar. Andrea Miloro e Robert Bairs, co-presidenti di Fox Animation, e Vanessa Morrison, presidente di Fox Family, rimarranno al loro posto sotto la nuova guida della Disney e faranno capo ad Alan Horn ed Emma Watts.

Stacy Snider, chairman e CEO di 20th Century Fox Film, lascerà invece l’azienda e non ha ancora annunciato quali sono i suoi piani per il futuro.

Fonte: Variety

Consigliati dalla redazione