Durante una recente intervista con Fandango, M. Night Shyamalan ha parlato di Glass, la sua ultima fatica che farà da sequel agli eventi di Split e di Unbreakable – Il Predestinato.

Il regista ha svelato che nel film in arrivo il 17 gennaio ci saranno sequenze scartate dal montaggio del film con Bruce Willis arrivato nel 2000.

Come anticipato dal filmmaker:

Non voglio svelare troppo, ma vedrete momenti dal primo Unbreakable. Scene che non avete mai visto. Vedrete lo stesso attore cambiare nel corso del tempo. Insomma, 18 anni davanti alla macchina da presa sono molto potenti da vedere.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

M. Night Shyamalan e Jason Blum hanno prodotto Glass – in arrivo il 17 gennaio 2019 –  realizzato anche grazie a una collaborazione più unica che rara fra la Universal (produttrice di Split) e la Disney (che tramite la Buena Vista aveva prodotto Unbreakable).

Questa la nuova sinossi:

Ambientato dopo la fine di Split, il nuovo film di M. Night Shyamalan Glass vede David Dunn all’inseguimento dell’identità sovrumana di Kevin Wendell Crumb, ovvero la Bestia, in una serie di incontri sempre più pericolosi, mentre Elijah Price Price emerge dall’ombra nel ruolo di orchestratore in possesso di segreti decisivi per entrambi gli uomini.

Nel cast Bruce Willis, nei panni di David Dunn, e Samuel L. Jackson in quelli di Elijah Price, noto anche con lo pseudonimo de “l’Uomo di Vetro”, mentre da Split James McAvoy sarà nuovamente Kevin Wendell Crumb e le personalità multiple che risiedono dentro di lui, e Anya Taylor-Joy tornerà nel ruolo di Casey Cooke, l’unica prigioniera ad essere sopravvissuta all’incontro con la Bestia. Si uniscono al cast anche due degli attori di Unbreakable – Il Predestinato, ovvero Spencer Treat Clark e Charlayne Woodard, che interpretano nuovamente il figlio di Dunn e la madre di Price, oltre all’attrice premiata con il Golden Globe Sarah Paulson (la serie American Horror Story).Scritto, diretto e prodotto da M. Night Shyamalan, Glass è prodotto anche da Jason Blum di Blumhouse Production, che aveva prodotto anche i due film precedenti dello sceneggiatore e regista, e da Blinding Edge Pictures, oltre che da Ashwin Rajan e Marc Bienstock, mentre Steven Schneider è il produttore esecutivo.